Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Lettera aperta del consigliere Andrea Pinto al sindaco Guglielmo Cavallo: “Non abbandoni commercianti e artigiani della Città Bianca”.

Caro Sindaco, ascoltando le Sue ultime dichiarazioni io purtroppo sono molto preoccupato, non vedo nulla di positivo!

Partiamo dalle attività commerciali ed artigianali: in ginocchio.
Gli effetti legati alle misure stringenti, legittime e oculate, per prevenire e circoscrivere la diffusione del Coronavirus, si sono innestati su di una situazione economica già di per se estremamente precaria.

I Comuni possiedono, o almeno dovrebbero, gli strumenti per mezzo dei quali fornire un supporto concreto ai comparti commerciali, in special modo a quelli legati al turismo, all’artigianato e a tutte le attività produttive.
Vi abbiamo chiesto il differimento o addirittura la sospensione delle tariffe per il suolo pubblico e di altri tributi locali.

Sindaco, si faccia parte responsabile di un’azione mirata, anche nei confronti del Governo Regionale, per richiedere l’immediata attivazione degli ammortizzatori sociali in particolare la Cassa Integrazione in Deroga per le piccole aziende, quelle con meno di cinque dipendenti.

Si renda tramite anche con i gestori delle utenze di acqua, luce e gas sì da poter ottenere agevolazioni concrete, vista la situazione disastrosa derivante dall’emergenza sanitaria di questo periodo, su tutto il territorio comunale.
Anche su Imu e TaRi si apportino interventi mirati alla salvaguardia della sfera economica nelle attività commerciali.

Chiedo inoltre una “cura-shock” per il comparto turistico ricettivo, sostenendo le aziende, ormai alle prese con una serie devastante di disdette e prevedendo campagne di promozione in vista dell’estate.

Il commercio in tutte le sue forme attualmente è fermo!
Esso non ripartirà nell’immediato, si tratta di un dato oggettivo ed inopinabile.
Le imprese non hanno liquidità per far fronte alle scadenze e alle spese correnti e non sospendere utenze e tributi sino alla fine dell’emergenza significa uccidere migliaia di attività, significa sacrificare centinaia di posti di lavoro sull’altare dei provvedimenti non presi o presi troppo tardi.

Sindaco, faccia qualcosa di concreto, lo faccia subito per il bene di questa Comunità che amministra e che meno di un anno fa diceva di voler rilanciare: ecco, “la volta buona” per farlo è arrivata.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Si dimostri, con l’intera Amministrazione, attento ascoltatore dei bisogni di questo territorio, fattivo portatore dell’interesse comune ma anche dei bisogni urgenti che l’attuale contesto surreale richiede.

Dimenticavo, l’unica cosa positiva che ho visto è stata il ripristino del servizio “porta a porta” di raccolta rifiuti nelle campagne e nelle zone rurali, forse si è reso conto di aver commesso un grosso errore nel rimuovere e limitare in maniera netta quel servizio, ma i cittadini si sarebbero aspettati misure più in linea con le loro esigenze a prescindere dalla situazione di necessità a causa della quale ora quelli stessi servizi sono stati ripristinati.

Dunque sono molto preoccupato, Le dicevo: non vedo, e ciò è quel che più mi addolora, la vicinanza di questa Amministrazione alla città, in un momento così critico.
Questa è una guerra che i cittadini di Ostuni non possono e non devono combattere da soli.

Non li abbandoni al loro destino!

Andrea Pinto

 

POTRESTI ESSERTI PERSO...