Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

«Si faccia chiarezza sul sistema di telecamere in città: la maggior parte risultano guaste. S’intervenga subito, anche alla luce dei continui furti nelle campagne». E’ questa la doppia richiesta contenuta nell’interrogazione del consigliere comunale del gruppo Tanzarella per Ostuni, Andrea Pinto, rivolta al sindaco Guglielmo Cavallo.

Un ‘istanza che segue la sottoscrizione da parte dell’ amministrazione di Ostuni del protocollo d’intesa per iniziativa del Ministero dell’Interno, in tema di pubblica sicurezza, denominato “Mille occhi sulla Città”. «Si tratta di un protocollo che prevede un monitoraggio costante delle aree urbane attraverso le segnalazioni che confluiranno alle Forze dell’Ordine e riguarderanno non soltanto fatti connessi a reati, ma anche alla sicurezza urbana e stradale, oltre a situazioni di degrado urbano e disagio sociale.

Da informazioni assunte ,però -attacca Pinto- delle circa quaranta telecamere pubbliche allocate nel centro urbano, ben oltre i due terzi risultino essere guaste o quantomeno non funzionanti in modo regolare». Elemento emerso in un recente intervento pubblico, del vicequestore aggiunto Gianni Albano. Sullo stesso argomento l’assessore alla viabilità Luca Cavallo aveva riferito di circa 10 completamente guaste, 25 funzionanti, ed alcune difettose. Tesi contestata da Pinto.

«Negli ultimi mesi risultano in forte aumento gli episodi di furto nelle abitazioni di Ostuni, in particolar modo nelle villette periferiche e nelle zone rurali del territori. Una attenta Amministrazione dovrebbe porsi importanti obiettivi mirati alla salvaguardia del proprio territorio, quali –specifica l’esponente dell’opposizione-l’agire attivamente fungendo deterrente avverso fatti di reato e disegni criminosi;fornire i dati rilevati nei luoghi ove avvengano tali fatti; sorvegliare in presa diretta zone che di volta in volta presentino particolari elementi di criticità».

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Di qui la richiesta di chiarimenti indirizzata al sindaco Cavallo. «Chiedo al primo cittadino di conoscere realmente l’attuale situazione dell’intero impianto pubblico di videosorveglianza ed in che modo l’amministrazione intenda – conclude l’interrogazione del consigliere Pinto-dare maggiore fondatezza all’adesione per quanto riguarda le politiche di prevenzione e sicurezza negli Enti Locali, promosse dal Ministero dell’Interno ed alle quali questa stessa amministrazione ha già aderito».

POTRESTI ESSERTI PERSO...