Ostuni Popolare interviene sui dehors e sulle parole del segretario del movimento civico Scelta Sociale.

Il segretario cittadino del movimento politico “Scelta sociale” genera nuovamente confusione con slogan propagandistici, così come fatto in precedenza per l’Ospedale di Ostuni, per cui si è visto interlocutore delle massime rappresentanze, adducendo a soluzioni di breve periodo che puntualmente sono state disattese perché irreali.

Attraverso un nuovo comunicato stampa, divulgato qualche giorno fa, il segretario si autoproclama portavoce dei commercianti abbandonati, senza però informarsi sulle evoluzioni che si sono compiute sinora, al fine di realizzare un piano di occupazione del suolo pubblico meglio rispondente alle esigenze dei pubblici esercizi e favorire nel breve periodo l’utilizzo degli spazi necessari a svolgere il proprio servizio durante la bella stagione.

Evidentemente non è a conoscenza degli incontri intercorsi negli ultimi periodi, con il nostro assessore di riferimento e il sovrintendente dei beni culturali dr Di Fonzo, volti a recuperare un rapporto di fiducia e rispetto, determinato dall’assunzione di posizione e responsabilità che ci vede coinvolti nel risolvere un problema annoso con la sovrintendenza, dovuto agli abusi perpetrati dalle attività e dalle concessioni selvagge rilasciate in questi ultimi anni, vedi l’occupazione di scalinate, sagrati e piazzette, dovute anche all’assenza di controllo diretto sul territorio.

Abbiamo operato nell’ottica di un’armonizzazione e si è giunti alla valutazione razionale dell’utilizzo degli spazi e delle aree pubbliche, compatibilmente con le esigenze di mobilità pedonale e di conservazione e tutela dei beni culturali e paesaggistici, intento è, dopo anni di anarchia , arrivare a salvaguardare al meglio il decoro e il pregio culturale ed architettonico delle nostre aree storiche e delle aree vincolate paesaggisticamente, al fine di rendere armoniosa e accogliente l’atmosfera per tutti cittadini, in primis, e per chi che sceglie la nostra città anche solo per fare anche una passeggiata.

Questo lavoro, svolto egregiamente dall’arch. Ilaria Pecoraro, tecnico nominato dal Comune di Ostuni, è stato sottoposto dal dirigente dr Maurizio Nacci al commissario prefettizio dott.ssa Padovano, la quale ha dimostrato, anche nella sua conferenza stampa, di essere molto attenta alle problematiche socio-economiche del nostro territorio.

Il nostro auspicio è che questo momento di transito e precarietà, solleciti negli operatori una più matura, attenta e coscienziosa diligenza del rispetto delle regole, solo così, aggiungendo una maggiore attenzione all’offerta e alla qualità dei servizi, si può procedere verso quella crescita economica che tutti desideriamo per il nostro territorio.

Il direttivo ostunese di Puglia Popolare

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.