Farmacia Matarrese Consegne a Domicilio Ostuni

E così dal Pd è Fabrizio Monopoli, componente dell’assemblea provinciale, ad interrogare l’amministrazione in merito non solo a quest’ultimo finanziamento non intercettato, ma anche su altre possibilità che hanno avuto lo stesso esito, non positivo. «Aver perso 132 mila euro per il bando cultura è una pessima notizia per il comune di Ostuni. Ancor peggio è constatare che il progetto presentato è stato valutato per ben 3 voci su 5 con punteggio pari a 0».

Il bando di riferimento da parte dell’esponente dei democratici è “Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti le attività culturali”. Il progetto per il quale dalla Città bianca era giunta un’istanza di finanziamento s’intitolava: “Festival della letteratura di viaggio”. «Se uno studente sostenesse un esame con questi punteggi sarebbe bocciato e ripeterebbe l’anno, invece purtroppo ci troviamo nell’ambito della amministrazione pubblica e dunque di fronte ad una bocciatura collettiva, ad una mancata possibilità di ottenere soldi per tutta la città e l’effetto, è ben peggiore. Se per un verso contestiamo lo stato centrale- spiega Monopoli- per i tagli lineari nei confronti dei comuni, per altro verso non possiamo non fare una dura autocritica quando, pur in presenza della possibilità di ottenere risorse per realizzare opere o, come in questo caso, eventi culturali, non siamo in grado di presentare progetti finanziabili».

Il rappresentante del Partito Democratico sottolinea un altro aspetto. «Le risorse regionali rappresentano una grande occasione di sviluppo per il territorio e dovremmo farci qualche domanda, e darci anche qualche risposta, se comuni vicini riescono ad intercettare i finanziamenti e noi no. Penso ad esempio a Fasano e Cisternino- dichiara Fabrizio Monopoli- che hanno ottenuto rispettivamente 120 mila euro e 51 mila euro per il Festival della scienza e il Festival dei sensi». In passato nella Città bianca, si era ipotizzata l’apertura di uno sportello finalizzato a valutare e intercettare bandi regionali ed europei: circostanza che non si è mai materializzata.

«Non è la prima volta che perdiamo queste occasioni e forse è arrivata l’ora di prepararci meglio e con più attenzione a questi appuntamenti. Diversamente Ostuni sarà destinata a diventare un punto di passaggio e non più una destinazione per i turisti. C’è da dire che abbiamo recuperato il finanziamento del sistema delle biblioteche “Community Library”-conclude la nota di Fabrizio Monopoli- solo grazie ai consiglieri Fabiano Amati e Enzo Colonna che con un emendamento al bilancio regionale hanno consentito di scorrere la graduatoria e di aprire anche ai progetti esclusi tra cui Ostuni»

Fonte Nuovo Quotidiano di Puglia