Il primo cittadino interviene sul dibattito politico in corso e sull’incontro con Alternativa Popolare dichiara: “Per il sottoscritto la mediazione con AP risulta chiusa negativamente a meno di successivi loro ravvedimenti”.

Leggo con stupore quanto dichiarato sui quotidiani locali da Alternativa Popolare, che in più di qualche occasione ha smentito dichiarazioni emerse sulla carta stampata, non essendone stati, a loro dire, gli autori. Mi auguro che anche queste ultime dichiarazioni non siano attribuibili a loro, ma a qualcuno a cui piace buttare benzina sul fuoco. Difatti leggo che AP vorrebbe un assessorato che non arriva, menomando così la loro possibilità di contribuire alla attività amministrativa.

Devo subito chiarire che non si tratta di trovare o meno un posto in giunta, cosa che si stava perfezionando con una serie di incontri, a parte una richiesta da “manuale Cancelli” che rivendicava due assessorati dato il numero 4 di consiglieri di AP, presa in riunione congiunta più come una battuta provocatoria che come richiesta legittima. Ma veniamo all’ultimo incontro avuto dal sottoscritto con la quasi totalità di consiglieri comunali facenti capo ad AP, ed altri supporter politici navigati e di lunghissima esperienza.

Durante tale incontro e confermando una disponibilità nel trovare una soluzione che appagasse finalmente la succitata visibilità e partecipazione alla vita amministrativa, gli amici di AP ottenute aperture su un “posto in Giunta” hanno iniziato a sollevare dubbi e richieste sulla qualità e fascia dell’incarico da ottenere, esprimendo perplessità e critiche sugli incarichi degli altri partiti, andando così molto oltre quelle che erano le aspettative reciproche.

Premesso che ho sempre fatto appello al senso di responsabilità verso la Città ed i cittadini ostunesi, che una serie di grosse problematiche devono essere affrontate (Ospedale, vasca Pilone, danni alluvionali, xylella, porto turistico, ecc.); che un importante Consiglio Comunale prima sulle tariffe (la TARI.subirà delle diminuzioni)e poi con il bilancio di previsione; invece mi devo scontrare con richieste di spartizione di poltrone, retaggio del peggiore e vecchio modo di fare politica.

Per il sottoscritto la mediazione con AP risulta chiusa negativamente a meno di successivi loro ravvedimenti. Sono stato esortato dagli altri partiti ad andare avanti e ci conteremo in assise comunale dovendo renderne conto successivamente ai cittadini sulle scelte ivi operate. Approfitto per esortare la mia Giunta a proseguire nell’ottimo lavoro svolto finora, ringraziandoli per il silenzio osservato sin ora, nonostante le ridde di voci che li hanno visti involontariamente coinvolti.

POTRESTI ESSERTI PERSO: