Le basse temperature avutesi negli ultimi giorni hanno provocato non pochi effetti negativi all’agricoltura pugliese.

Giuseppe Francioso: “Anche se non è iniziata la conta dei danni è facilmente prevedibile che saranno ingentissimi”.

A lanciare l’allarme sono i Conservatori e Riformisti della Città Bianca che chiedono all’assessore all’agricoltura di adottare quanto prima tutti gli atti propedeutici all’ottenimento dello stato di calamità naturale come fatto, con ottimi risultati, per l’alluvione verificatosi nel settembre scorso.

Il capogruppo in consiglio comunale Giuseppe Francioso ha dichiarato: “sono certo che l’assessore Andriola come suo solito si attiverà immediatamente per venire incontro agli agricoltori del nostro territorio che oltre a dover faticare per andare avanti, si sono trovati di fronte a questo evento eccezionale dal quale certamente scaturiranno dei danni di non poco conto”. Continua Francioso “nella città di Ostuni le colture orticole ed i carciofeti hanno subito un duro colpo e a differenza di altri luoghi dove vi è stata neve, nella nostra città la drammatica situazione è già sotto gli occhi degli operatori che all’indomani della prima gelatura hanno potuto  constatare la drammatica situazione in cui versano i propri prodotti”.