Vasca dei Liquami a Pilone, la Commissione Ambiente chiede la comparazione dei progetti ma AQP avvia i lavori, Zizza scrive all’Amministratore DeSantis: “E’ una mancanza di rispetto verso i cittadini ed il territorio”.

Vasca dei liquami a Pilone, AQP ignora le richieste della Commissione Ambiente ed avvia i lavori.

“AQP ignora le richieste del territorio e della Commissione Ambiente, uno sgarbo istituzionale e una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini” così il senatore dei Conservatori e Riformisti Vittorio Zizza, Vice Presidente della Commissione Ambiente del Senato commenta il silenzio dell’Acquedotto Pugliese dopo l’audizione dello scorso 17 marzo in sede istituzionale a Roma.

Vittorio ZizzaL’audizione si è svolta alla presenza dei vertici dell’Acquedotto Pugliese, in discussione il progetto presentato dallo stesso AQP che prevede la realizzazione di una vasca di raccolta di liquami a ridosso del litorale il Pilone sulla costa ostunese, meta di forte richiamo turistico.

“La realizzare del suddetto progetto -dichiara il Vice Presidente della Commissione Zizza– è stata motivo di grande preoccupazione per i cittadini di Ostuni e per molte associazioni ambientalistiche che, con grandi mobilitazioni, si sono opposte al compimento di tale opera. La Commissione, dopo aver ascoltato le diverse posizioni in sede di audizione, ha ritenuto opportuno, prima che i lavori iniziassero, di avere da parte dell’Acquedotto una relazione comparativa fra i vari progetti presentati al fine di valutare la possibilità e l’esistenza di siti alternativi che avrebbero avuto un minore impatto ambientale e un’inferiore ricaduta a livello turistico di quel territorio. Ad oggi e nonostante la massima disponibilità espressa dalla Commissione, l’Acquedotto, venendo meno all’impegno assunto in sede di convocazione, non solo non ha fornito alcuna relazione ma ha avviato i lavori per la realizzazione del progetto.

“Tale comportamento- commenta il senatore Zizza– denota un totale disinteressamento dei vertici dell’Acquedotto nel voler dimostrare come il loro progetto sia l’unica soluzione possibile ed è un atto di scortesia istituzionale molto grave. Con una mia nota di questa mattina inviata al Geom. DeSantis, Amministratore dell’Aqp, ho chiesto l’immediata interruzione dei lavori fino a quando non sarà terminata la valutazione comparativa da parte della Commissione e fino a quando non verrà, calendarizzata l’audizione del Sindaco di Ostuni, Dott. Coppola”.

“Sono fiducioso- conclude Zizza- che il Geom. DeSantis, possa dimostrare il rispetto istituzionale nei confronti della Commissione e degli Enti interessati nella vicenda e, soprattutto, dimostri senza opacità di voler collaborare in modo costruttivo al fine di fornire tutti gli elementi necessari per una valutazione obiettiva sulla vicenda affinchè si salvaguardi la costa salentina”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: