Gaetano Nacci
Gaetano Nacci
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

L’assessore all’ambiente sottolinea la soddisfazione la scelta dell’utilizzo del finanziamento regionale per l’acquisto di un mezzo per la movimentazione delle Isole Ecologiche.

Il comunicato stampa dell’Assessore all’Ambiente che mi ha preceduto pur evidenziando un punto di vista (nel merito) non condivisibile è scritto con un garbo ed un rispetto (anche istituzionale) che fa sì che il contenuto meriti sicuramente attenzione, analisi e replica.

Con il Comunicato Stampa di cui prima vengono sollevate perplessità sulla scelta, operata dall’Ufficio Ambiente su impulso del sottoscritto, di utilizzare il Finanziamento Regionale acquisito per € 50.000 circa per acquisire la motrice per la movimentazione delle Isole Ecologiche evidenziando il fatto che il Comune di Ostuni è (meglio: sarebbe) già in possesso di una motrice che andrebbe solo adeguata al costo di circa 8.000 euro; inoltre, considerato che in Ostuni si avverte l’esigenza di una fornitura incrementale di carrellati, secondo l’assessore che mi ha preceduto il finanziamento Regionale sarebbe potuto essere meglio utilizzato per l’acquisto dei predetti carrellati.

Per quanto attiene il presunto possesso della motrice desidero comunicare alla Cittadinanza che la motrice di cui parla l’ex assessore rientra tra i beni che, per una previsione contrattuale, il Comune di Ostuni si è obbligato a cedere (al corrispettivo di € 152.000,00 circa, determinato sulla base di una perizia affidata congiuntamente dal Comune di Ostuni e dall’ATI e già agli atti comunali dal 2012) all’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco il quale, di contro, con la partecipazione alla gara, si è impegnato ad acquistare in caso di aggiudicazione. Ebbene nonostante tutti gli atti previsti in gara siano stati perfezionati già nel 2012 l’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco si è rifiutato (!) di firmare il passaggio di proprietà e nonostante goda sina dal 2012 del materiale possesso dei beni  non ha erogato il pagamento a favore del Comune. Poco dopo il proprio insediamento (avvenuto solo lo scorso 17 agosto) lo scrivente ha dato impulso agli uffici affinché fosse perfezionato il passaggio di proprietà dei beni (è stata inviata specifica diffida) e la Giunta ha recentemente chiesto di avere copia di tutti gli atti per capire come mai una procedura certamente vantaggiosa per il Comune (si tratta di far cassa per oltre 152.000,00) si è “arenata” per oltre 34 MESI! In questo contesto, certamente sconosciuto al mio predecessore, appariva quantomeno inopportuno un intervento volto ad effettuare delle migliorie – con denaro pubblico – su un bene che oggi è del Comune di Ostuni ma che è in procinto di passare nella piena proprietà dell’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco. Resta inteso che tali modifiche, che comunque costano 12.000,00 euro e non 8.000,00, saranno eseguite anche sul mezzo in corso di acquisizione con il Finanziamento Regionale. Abbiamo, quindi, ritenuto giusto sgombrare il campo da equivoci, pasticci e “zone grigie”, acquisire un mezzo nuovo e più performante che potesse rimanere sempre nella piena proprietà del Comune di Ostuni (e a costo zero per il Comune poiché useremo i 50.000 euro del Finanziamento Regionale) e di contro cedere definitivamente quello cui fa riferimento l’ex assessore, unitamente ad altri beni, all’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco il quale verserà 152.000 euro nelle casse del Comune di Ostuni.

Per quanto attiene l’esigenza di una fornitura incrementale di carrellati voglio far presente ai cittadini che l’Ufficio Ambiente, su impulso dello scrivente, ha di recente inviato un ordine di servizio all’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco con il quale viene ordinato di effettuare forniture incrementali poiché il Capitolato Speciale d’Appalto testualmente recita “…nell’espletamento del servizio, laddove a giudizio dell’Amministrazione Comunale si riscontri una carenza delle attrezzature indicate nell’offerta tecnica, la ditta appaltatrice è obbligata ad adeguare le stesse alle necessità che effettivamente si sono riscontrate senza alcun onere aggiuntivo…”. In relazione a quanto precede a breve l’appaltatore ATI Gial Plast / Bianco dovrà eseguire le richieste forniture incrementali senza alcun onere aggiuntivo per i cittadini ostunesi.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

In definitiva se avessimo usato il Finanziamento Regionale per acquistare i carrellati avremmo ingiustamente esonerato l’ATI Gial Plast / Bianco dai suoi obblighi contrattuali (già remunerati dal Comune di Ostuni) e, non provvedendo ad acquistare direttamente il mezzo per la movimentazione delle Isole Ecologiche, avremmo effettuato delle migliorie su beni destinate a terzi ed interrotto – e forse anche viziato – il procedimento di cessione dello stesso mezzo all’appaltatore con conseguente ritardo dell’incasso da parte del Comune di Ostuni per € 152.000,00 circa.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO...