Il consigliere comunale Santoro chiede chiarezza sui contributi erogati all’associazione sportiva Asd Ostuni Calcio.

Il consigliere comunale del Nuovo Centro Sinistra Ostunese Nicola Santoro, interroga il Sindaco di Ostuni sull’erogazione della somma di Euro 9.860,00 in favore della ADS Ostuni 1945 quale canone di gestione del Campo di calcio di via Giovanni XXIII per il periodo dal 1.7 al 25.8.2015

Di seguito il testo dell’interrogazione

Il sottoscritto Nicola Santoro consigliere comunale del Nuovo Centrosinistra Ostunese

Premesso

– che ormai da mesi lo stadio comunale di via S. Giovanni XXIII è inagibile e versa in pessime condizioni di manutenzione;

– che nel maggio scorso Le avevo presentato una interrogazione chiedendoLe di conoscere “le iniziative che intendeva intraprendere al fine dell’immediata fruibilità dell’intero impianto”;
– che nel corso della discussione della stessa, avvenuta nel  Consiglio Comunale del 7.7.2015, essendo risultate pacificamente acclarate le circostanze che all’Associazione ADS Ostuni 1945, in regime di eccezionale proroga,  era stata anticipatamente erogata per il periodo 1 gennaio-30 giugno 2015 la somma di Euro 32.760,00 per la gestione dell’impianto e che la stessa, pur avendo incassato tale somma,  non aveva di fatto compiutamente adempiuto (in particolare negli ultimi mesi) all’obbligo assunto della manutenzione, Le avevo formulato richiesta di attivarsi al fine di ottenere la restituzione dell’importo o di parte di esso, ovvero di procedere al recupero escutendo la prevista polizza fideiussoria;

Nicola Santoro– che, a tutt’oggi, non risulta essere stata avviata alcuna iniziativa per far rientrare nelle casse comunali  denaro pubblico che, per quanto emerso, apparirebbe indebitamente percepito dall’ADS Ostuni 1945;

che, addirittura, con determinazione n. 1628 del Reg. in data 21/09/2015 il Dirigente,  “atteso che le chiavi dell’impianto sportivo sono state consegnate all’ufficio Sport in data 25/08/2015, e che fino a quella data l’ADS Ostuni 1945 ha continuato materialmente ad occuparsi della gestione del Campo di Calcio” e “vista la nota prot. n. 27537 del 24.08.2015, con la quale l’ASD Ostuni 1945 ha fatto richiesta del canone di gestione per i mesi di luglio e agosto 2015, precisamente per il periodo 01/07/2015-25/08/2015, pari ad Euro 5.460,00 per il mese di luglio ed Euro 4.400,00 per il mese di agosto, per un totale di Euro 9.860,00, e vista l’autorizzazione dell’Assessore allo Sport in calce alla stessa” ha  liquidato in favore dell’ASD Ostuni 1945 “la spesa complessiva di Euro 9.860,00 quale canone di gestione del campo di calcio di Via Giovanni XXIII per il periodo 01/07-25/08/2015”;

che dal predetto atto amministrativo non risulta esserci neppure stato il “previo accertamento dell’UTC e dell’Ufficio Sport della buona conservazione degli impianti per l’avvenuta effettuazione degli interventi di manutenzione e di quanto previsto nella convenzione” che è condizione assolutamente imprescindibile per il pagamento;

chiede

di riferire in ordine alle circostanze suindicate e di conoscere le iniziative eventualmente già intraprese al fine della restituzione dei soldi dei cittadini che appaiono illegittimamente e, comunque, ingiustificatamente essere stati “elargiti” dall’Amministrazione all’ADS Ostuni 1945.

Chiede che la risposta sia data verbalmente nella prima seduta consiliare.

POTRESTI ESSERTI PERSO: