Cosimo Lubes
Cosimo Lubes
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Nel mettere a punto un’azione programmatica a tutela delle attività produttive territoriali, il rappresentante della CIDEC della Provincia di Brindisi pone in evidenza una serie di interventi urgenti che fanno anche parte di un proprio programma politico, scaturito nell’ambito dell’Ultima campagna elettorale e che, a tale scopo chiede un incontro urgente con Il Sindaco Gianfranco Coppola al fine di mettere a punto un calendario apposito per tutte le cose che sono da fare in merito, come ad esempio:

–          Nuovo assetto urbano/commerciale di Viale Pola e Piazza Italia per un migliore utilizzo della zona concordata con tutti gli esercenti, mediante la consegna di alcuni questionari di rilevamento statistico e relativi suggerimenti in modo che possa prendere corpo un progetto di miglioramento di tutta l’area in questione. Questo questionario è stato consegnato ai commercianti della zona nell’anno 2005 e successivamente lo stesso documento veniva presentato al Comune di Ostuni nel mese di gennaio 2006. Comunque, in merito, è sempre stata tenuta alta l’attenzione fino alle ultime riunioni con l’Amministrazione precedente, cercando poter realizzare il progetto con i fondi regionali (DUC);

–          Proposta di adibire l’attuale sede del Tribunale a Commissariato della Polizia di Stato, invece che Vigili Urbani che potrebbero essere dislocati altrove, incamerando l’affitto che  il Ministero dell’Interno paga a soggetti privati e che invece in questo modo tale compenso entrerebbe nelle casse del Comune abbassando i prezzi di mercato con un vantaggio per entrambi, tenendo presente l’obiettivo della spending review;

–          Liberalizzazione del pubblici esercizi, per la quale la CIDEC si è sempre battuta a tutela dell’intera categoria cercando di limitare i danni che derivano da una mancata predisposizione di paletti attuativi all’interno del regolamento del piano delle liberalizzazioni. Questa questione è stata abbondantemente discussa con una forte presenza di addetti in un consiglio comunale con  quasi l’intera categoria che ne sottoscrisse il documento,. intervento riconosciuto anche dall’Amministrazione comunale di allora nella persona del sindaco;

–          Rivedere ed esaminare l’utilità che riguarda l’applicazione della tassa di soggiorno e di come le stesse somme devono essere reinvestite sempre nell’ambito del turismo;

–          Proposta di un progetto che riguarda la differenziata di qualità mediante anche l’applicazione di sgravi tramite un idoneo supporto di un ingegnere incaricato dell’Associazione rimodulando un incontro con il CONAI per il quale all’ultima riunione la CIDEC già promotrice di detto progetto non è stata nemmeno invitata;

–          Progetto di video sorveglianza antirapina direttamente collegato con delle sale operative di mediante il supporto di un ingegnere specializzato in materia per renderlo operante con la massima sicurezza ed efficacia, mettendo tutto a disposizione delle forze dell’ordine (questo problema è stato affrontato giorno 25 u.s. alla Casa della Musica dove una rappresentante della Regione ha presentato il relativo progetto a carattere provinciale alla presenza di tutte le autorità competenti. Si fa presente che la Cidec del compartimento provinciale di Brindisi con sede in Ostuni, presidente Cosimo Lubes, che il progetto in questione era stato già presentato già diversi anni fa e sottoposto all’attenzione proprio del Dott. Angiulli, Vice questore nonché dirigente del Commissariato di Ostuni che proprio in quella occasione non diede molta importanza alla cosa. Tuttavia la CIDEC è comunque soddisfatta di questa importante iniziativa e ci auguriamo che possa essere realizzato al più presto possibile, vista anche ma maestosa ufficialità con cui è stato presentato questo ambizioso progetto);

–          Per la differenziata relativa ai Pubblici Esercizi che in un primo momento l’Amministrazione Comunale, tramite l’Assessore Giuseppe Santoro, aveva predisposto l’utilizzo dei cassonetti all’interno dei locali pubblici con enorme difficoltà per gli operatori sia per lo spazio e sia dal punto di vista igienico, incompatibile con le norme vigenti, tanto che il Sindaco Tanzarella preso atto della incresciosa situazione ha cercato di mediare su una possibile soluzione. La CIDEC, comunque, per ovviare all’inconveniente, ha sempre proposto la realizzazione delle isole ecologiche di quartiere a disposizione degli esercizi commerciali. A tale scopo si sono effettuati diversi incontri con il SIAN di Ostuni e Brindisi, con lì Amministrazione Comunale uscente, i dirigenti del Comune e dell’Azienda incaricata dove è anche emerso che la nostra proposta è e rimane l’unica strada percorribile, come anche attestato dal SIAN di Ostuni che ha sempre ritenuto valido il nostro progetto;

–          Proposta per rivedere i parametri di tassazione nella zona industriale e artigianale tenendo conto del reale smaltimento dei rifiuti e non in base alla superficie (TOSAP – TARSU). Migliorare e completare diverse opere della zona Industriale tipo: Illuminazione,. Completamento linee fognarie,viabilità, marciapiedi, segnaletica errata, video sorveglianza, apertura svincolo a salire con senso unico di marcia, ed infine rivedere i parametri IMU, troppo elevati per le attività produttive;

–          Tavolo permanente, formato da Amministrazione Comunale e Associazioni Sindacali di Categoria, al fine di monitorare con tempestività le esigenze del territorio;

–          Bretella della Zona Industriale, rondò svincolo per Villanova, problema già segnalato all’Amministrazione Uscente, all’ASI, al Prefetto di Brindisi, Commissario Straordinario della Prov. Di Brindisi con il quale si sono già approfondite alcune problematiche medianti sopraluoghi effettuati insieme all’ingegnere della Prov. In modo che si possa rivedere e migliorare l’aspetto funzionale;

–          Problematiche della Circonvallazione Ostuni – Pezze di Greco, riguardante il territorio di Ostuni;

–          Richiesta di intervento e relativa sanatoria a favore delle imprese che hanno subito delle multe mediante verbale per chi era sprovvisto delle relative autorizzazioni per quanto riguarda le insegne pubblicitarie, molte delle quali messe in opera prima della regolamentazione vigente;

–          Monitoraggio di tutte le antenne situate sul territorio e relativa verifica di inquinamento elettromagnetico, ai fini della tutela ambientale e salvaguardia dei cittadini da eventuali esposizioni dannose alla salute.

Comunicato Stampa CIDEC Ostuni