IMG 8110
IMG 8110
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Riceviamo e Pubblichiamo
Abbiamo festeggiato l’abbattimento del manufatto abusivo che da trenta anni insisteva nella zona di villanova, ma penso che nessuno si sarebbe aspettato che dopo la festa ci sarebbero state tante e tali polemiche.
Il manufatto esiste da trenta anni, a chi lo prende come esempio per attaccare l’amministrazione uscente, consiglio di rivedere le lancette del proprio orologio, visto che l’amministrazione è in carica da 12 anni e non da trenta.
È vero, non basta un’unica azione per risolvere gli innumerevoli abusi che sono presenti sul nostro territorio, ma ogni viaggio inizia sempre con un primo passo e questo, al di là delle polemiche, è stato indubbiamente un buon passo.
L’aver restituito la zona alla comunità ostunese è un’azione che dovrebbe accomunare tutti quelli che vogliono il bene comune. Perché è di questo che stiamo parlando: la riappropriazione di un pezzo di bene pubblico da parte della collettività, che tutti i candidati dicono di voler difendere e valorizzare.
Assoggettare il bene supremo alla campagna elettorale di parte, può far ingenerare il sospetto che ad alcuni più che il bene collettivo, interessa esclusivamente la capitalizzazione dei suoi interessi elettorali, gran poca cosa per una comunità che si appresta a scegliere la sua classe dirigente futura.
A chi solleva quesiti e rimostranze c’è solo un invito che si può porgere: fate un elenco ed un inventario delle azioni simili che è necessario compiere sul nostro territorio, cercate soluzioni e capitoli di spesa e proponete altrettante azioni volte alla restituzione della bellezza alla comunità ostunese.
Solo operando al fine di migliorare le situazioni di degrado, la comunità riconoscerà i reali intenti positivi volti al raggiungimento di obiettivi ampiamente condivisibili.
Tutto il resto è solo campagna elettorale, utile ai candidati, non certo alla comunità.
Resta il dispiacere nel vedere che la comunità politica ostunese, anche al cospetto di un avvenimento positivo sia riuscita ancora una volta a dividersi.
Il bene comune non appartiene a nessuno dei contendenti, appartiene a tutti in egual misura. E tutti dovrebbero fare squadra per difenderlo e promuoverlo.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

POTRESTI ESSERTI PERSO...