Pubblicità
Pubblicità

Sull’esito delle primarie interviene, con una nota, anche la coordinatrice di “Ostuni Democratica”, Giusy Santomanco:

Il risultato delle primarie non ci meraviglia: la vittoria di Santoro era già scritta, come era già scritto che il PD, spaccatosi sulla candidatura di Francesco Saponaro, non si sarebbe certo ricompattato con le primarie – evidenzia nella sua nota la Santomanco – Esse, infatti, non servono ad entusiasmare i votanti o i candidati, se non possono far leva sulla novità. E novità in queste primarie non ce n’era e non ce ne vorrà la coraggiosa dr.ssa D’Attoma, la cui candidatura – afferma la coordinatrice di Ostuni Democratica – non è stata effetto di un percorso politico nato e sviluppatosi attorno a lei, ma voluto da altri e, soprattutto, con altre finalità. Le primarie di ieri, dunque – continua la Santomanco nella sua analisi – sono state senza novità, ma soprattutto senza slancio. Lo slancio verso il rinnovamento e l’entusiasmo che il Pd aveva promesso all’elettorato ostunese con l’indicazione di Francesco Saponaro, per il quale si era mobilitata gente che ormai non votava nemmeno piú da anni, è stato un boomerang che con violenza è tornato addosso al Pd il quale, piú che Partito Democratico è uscito da queste primarie come un “Partito Diviso”. Diviso nelle scelte, vedi la candidatura di Melpignano (che non ha raccolto il sostegno di Francioso, assessore uscente e già vicesindaco Pd), diviso nelle prospettive – vedi la scelta di molti big di non andare nemmeno a votare alle primarie, diviso nei contenuti – vedi il richiamo a temi programmatici (ad es. porto di Villanova) che non sono stati all’odg dell’agenda del pd in 12 anni di passata amministrazione, figuriamoci se si affronteranno in futuro. Tutto ciò – conclude la Santomanco – non ha convinto la maggior parte dei legittimati al voto, perchè 5240 sono meno del 25% dell’elettorato ostunese il quale, a chiusura di un ciclo e desideroso di cambiare veramente saprà bene, adesso, verso chi non orientarsi.”

Giusy Santomanco – coordinatrice di Ostuni Democratica