Pubblicità
Pubblicità

Sulla vertenza dei lavoratori del villaggio turistico ex Valtur di Ostuni (oggi Orovacanze srl), il sindaco di Ostuni, avv. Domenico Tanzarella, ha inviato una nota al Ministro dello Sviluppo Economico, On. Federica Guidi e, per conoscenza, alle segreterie nazionali della Filcams Cgil; Fisascat Cisl, UilTucs Uil e all’Amministratore Unico di Orovacanze, sottolineando il particolare momento.
“Lo scorso 6 marzo sono stato informato – ha detto il sindaco Tanzarella – dalle segreterie provinciali della Filcams Cgil e Uiltucs Uil di una serie di problematiche di natura sindacale relative alla nuova gestione del villaggio turistico ex Valtur di Ostuni. Le OO.SS. lamentavano, tra l’altro, la violazione degli impegni assunti sul tavolo nazionale di concertazione presso il Ministero dello Sviluppo Economico tenutosi il 29 ottobre 2013 dal quale è scaturito l’accordo stipulato in quella sede. Sulla scorta della richiesta, invitavo le OO.SS. richiedenti ad un incontro che si svolgeva, unitamente ai lavoratori interessati, il 18 marzo 2014. Durante l’incontro, nel quale emergeva in tutta la sua drammaticità la situazione occupazionale dei quasi 100 lavoratori interessati, mi veniva richiesto di farmi promotore di un incontro con la società Orovacanze s.r.l., nuovo gestore dell’ex Villaggio Valtur di Ostuni, al fine di esaminare le problematiche segnalate. Nella mattinata di ieri, nella sede municipale convocavo le parti; a tale seconda riunione si presentavano regolarmente i rappresentanti sindacali mentre la Orovacanze s.r.l. non solo non interveniva all’incontro, ma dimostrava il suo più completo disinteresse, oltre ad un evidente dispregio della Istituzione dal sottoscritto rappresentata, non facendo pervenire neanche una qualsivoglia forma di giustificazione dell’assenza, che comunque sarebbe stata considerata defatigatoria e dilatoria”.
Una drammatica situazione di totale incertezza venutasi a determinare sul futuro occupazionale dei lavoratori ex Valtur che vede il Sindaco chiarire che: “necessita di un intervento forte da parte della Ecc.za Vs., specie se si considera la maniera con cui la società Orovacanze s.r.l. ha disatteso completamente i termini dell’accordo stilato presso il Ministero dello Sviluppo Economico. I rappresentanti delle OO.SS. intervenuti all’incontro hanno manifestato tutto il loro disappunto, condividendo con me le enormi perplessità sul futuro lavorativo dei dipendenti ex Valtur di Ostuni, perplessità ancor più avvalorate da notizie e informazioni che danno per certa l’esistenza di contratti di appalto stipulati dalla Orovacanze s.r.l. con società e cooperative non meglio identificate per lo svolgimento di lavori di manutenzione dell’immobile e di gestione dei servizi”.
Concludendo la nota, il sindaco Tanzarella ha detto: “E’ stata preannunciata allo scrivente una serie di iniziative e manifestazioni che saranno organizzate dai sindacati di categoria presso la sede del Villaggio ex Valtur di Ostuni, manifestazioni duranti le quali ho ragione di temere l’insorgere di situazioni a rischio per l’ordine e la sicurezza pubblica, in presenza di animi così esacerbati, che il comportamento indifferente e arrogante della Orovacanze s.rl. non aiuta a mitigare. Sarò personalmente a fianco dei lavoratori durante tutte le manifestazioni che organizzeranno, indossando la Fascia Tricolore che la Legge mi conferisce e che la mia coscienza civica mi impone di portare in circostanze come questa, specie quando è in gioco la tutela degli interessi del territorio e dei lavoratori”.​

Comunicato Stampa Comune di Ostuni