Pubblicità
Pubblicità

In merito all’articolo pubblicato su quotidiano dell’8 marzo 2014, sul tema delle tensioni democratiche e che mette sotto accusa Francesco Francioso attuale assessore alle politiche giovanili, Il Movimento 17 marzo – Liberi si dissocia dalle critiche attribuite alla persona indicata in quanto si ritengono infondate e strumentali. Infatti leggendo l’articolo sotto l’aspetto giornalistico, vengono riportati episodi di circa qualche mese fa su polemiche abbondantemente già chiarite e non più oggetto di scontro. Se poi si legge l’articolo sotto l’aspetto politico la cosa è completamente diversa in quanto, L’Assessore Francioso iscritto al PD e nella sua funzione di amministratore in carica, conseguentemente eletto nelle liste di questo partito, non ha incompatibilità con l’appartenenza al Movimento 17 marzo – Liberi perchè, per statuto, detto Movimento esclude a priori ogni riferimento ideologico che, se pur esistente, si ritiene solo ed esclusivamente come esperienza e cultura strettamente personale per ogni iscritto.
E’ giusto quindi che Francioso porti a termine il suo mandato fino alla sua naturale scadenza rispettando gli impegni presi nei confronti degli elettori che lui stesso rappresenta. La partecipazione attiva al Movimento 17 marzo – Liberi, è ovvio che deve considerarsi una fase nuova che guarda ad un nuovo percorso politico, vista anche la volontà di Francioso a non candidarsi per le prossime elezioni amministrative e, in virtù di questo, la scelta di concorrere come Movimento alla primarie del Centro Sinistra con una propria candidata non pregiudica e non altera l’impegno di coalizione che è e rimane sempre vincolata alla fase progettuale di tutta l’area di Centro Sinistra. La libertà democratica impone questo percorso che noi stessi del Movimento consideriamo costruttivo e, nello stesso tempo impegnativo riguardo ad un confronto di idee e di programmi, concorrendo nello stesso tempo ad un rafforzamento di tutta la rappresentanza del Centro Sinistra che ci vedrà ancora più uniti subito dopo il risultato delle primarie che sancirà la figura rappresentativa di tutta la coalizione alla candidatura a Sindaco della Città di Ostuni.
Per il Movimento 17 marzo – Liberi, precisa il Presidente del Movimento stesso Giuliano Martini, l’appartenenza ad un partito politico di qualunque estrazione ideologica non preclude la stesura di un programma politico anche se si guarda con attenzione ai progetti politici che offre tutta l’area del Centro Sinistra e che, per il quale, iscritti e simpatizzanti ne sono ampiamente consapevoli; ma, è anche ovvio, che nulla vieta di guardare con attenzione anche ad altri progetti, se gli stessi rispecchiano la nostra tematica statutaria e disponibili a porli in essere.
UFFICIO STAMPA Movimento 17 Marzo – Liberi