Pubblicità
Pubblicità

Riceviamo e Pubblichiamo

E’ l’ora di scegliere, con lucidità e nettezza, tra due visioni diverse e contrapposte del governo della città. E’ questa la conclusione cui è giunta l’assemblea delle forze politiche e dei movimenti (Ostuni Città Nuova, Ostuni Bene Comune, Italia dei Valori, Rifondazione Comunista), tenutasi la sera del 2 gennaio nella sede di Ostuni Città Nuova alla presenza di numerosi cittadini.

Le forze presenti, costituitesi in coalizione dinamica e aperta ad altri gruppi e movimenti politici, esprimono il loro convinto apprezzamento per l’iniziativa che il professor Saponaro – candidato sindaco proposto con evidente falsità anche dal sindaco uscente, ma sostenuto con coerenza solo dal Partito Democratico – ha assunto in questi ultimi giorni. L’approccio dialogante con la città, aperto alle forze dell’innovazione strategica, chiaro sui metodi di governo democratico e sui fondamenti etici dell’amministrare, ha tolto i veli alle arroganti pretese del sindaco uscente, che tengono in scacco le sue stesse forze, allontanandole dal bene comune della città e schiacciandole sulla mera riproposizione di alleanze di potere, confuse nei programmi e avvezze alla mistificazione del proprio operato.

Chiediamo perciò al professor Saponaro di andare avanti, ignorando ignobili offese personali e provocazioni a mezzo stampa che nulla hanno di civile e di politico. Vada avanti, definendo in dettaglio il suo programma, ascoltando le proposte delle diverse forze disponibili a sostenerlo e avviando la campagna di coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni e delle forze produttive. Allo stesso tempo, chiediamo al Partito Democratico di trarre le decisioni politiche ed amministrative conseguenti ai comportamenti di rottura e di conflittualità, anche istituzionale, del sindaco uscente. Ostuni vive già una fase di notevole disagio economico e sociale e non merita ulteriori giochi di potere sulla pelle dei cittadini.

Al professor Saponaro e al Partito Democratico diamo, senza ambiguità né incertezze, la immediata disponibilità a un confronto politico e programmatico finalizzato alla costruzione di una coalizione di centrosinistra innovativa e solidale.

A tutte le altre forze politiche, sociali e culturali chiediamo di prendere posizione e di partecipare attivamente a questa battaglia di cambiamento: per riaprire il futuro di Ostuni e stimolare un diverso, sostenibile e diffuso sviluppo economico ed umano.

E’ l’ora delle scelte per tutti.

Ostuni Città Nuova – Ostuni Bene Comune – Italia dei Valori –Rifondazione Comunista.