Provincia di Brindisi Sede
Volantino Spazio Conad Mesagne

La provincia di Brindisi torna a coordinare i servizi sociali del territorio.

Il “Modello Brindisi per il benessere sociale diffuso”, presentato presso il Salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi la scorsa settimana dagli Ambiti Territoriali Sociali, coordinerà le manifestazioni di interesse sul primo riparto dei fondi di circa 8,6 milioni del PNRR. Nella stessa direzione si registra un ulteriore sviluppo: lo scorso 22 febbraio i 4 Ambiti Territoriali Sociali della provincia di Brindisi si sono riuniti al Palazzo della Provincia di Via De Leo, insieme al presidente facente funzioni dell’Amministrazione Provinciale, on. Antonio Matarrelli, per sancire un patto stabile tra Istituzioni, che le impegna a coordinarsi in vista di bandi e progetti, dal PNRR ai fondi strutturali, passando per le relazioni e le progettualità comuni con enti di carattere provinciale come ASL, USMM, Prefettura, UEPE, Organi di giustizia ordinaria e minorile e, non per ultimo, con la regione Puglia.

Obiettivo dichiarato dalla Provincia è garantire uno sviluppo omogeneo degli Ambiti sul territorio: eguali diritti e opportunità per i cittadini, mutuo aiuto tra le tecnostrutture, “colmando fragilità e valorizzando potenzialità”, come è stato ribadito durante il più recente incontro.
“Ciò che lo Stato ha tolto alle Province nel settore dei servizi sociali, a Brindisi è stato restituito dai Comuni, dal basso e proprio all’Amministrazione provinciale, che potrà esercitare le funzioni di supporto amministrativo previste dalla legge a favore degli enti locali coinvolti e vedrà da questi conferita la delega di coordinamento politico-istituzionale in materia”, ha dichiarato il presidente Antonio Matarrelli.

I rappresentanti politici e tecnici dei 4 Ambiti Territoriali che hanno preso parte all’assembla hanno concordato con l’Amministrazione provinciale i principi generali su cui si reggerà la collaborazione, che si configurerà come un accordo interistituzionale. Un’intesa istituzionale sulla istituzione stabile della cabina di regia. Per il Consorzio dell’Ambito BR4 era presente il Presidente Antonio Calabrese, per il Consorzio Ambito BR 3 il direttore generale Gianluca Budano, per il Consorzio di Fasano hanno partecipato la presidente Antonella Baccaro e il responsabile finanziario Giovanni Quartulli, per l’Ambito di Brindisi sono intervenuti l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Brindisi, Isabella Lettori, e il sindaco di San Vito dei Normanni, Silvana Errico, insieme al responsabile dell’ufficio di Piano, Gabriele Falco.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it