Volantino Spazio Conad Mesagne

L’incertezza legata alle proteste degli autotrasportatori e al conflitto in Ucraina, ha portato gli automobilisti ad affollare i distributori.

Anche in molti distributori di benzina della provincia di Brindisi si sono formate formate lunghe file. La situazione di incertezza legata alla protesta degli autotrasportatori in atto da giorni a livello nazionale e al conflitto esploso ieri in Ucraina ha provocato una sorta di psicosi collettiva sfociata in una corsa al pieno.

Le code che si prolungavano fino alla strada si sono infatti costituite, fra gli altri, presso il distributore Easy situato sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Squinzano, nella Q8 di San Pietro Vernotico e nelle aree di servizio Menga Petroli, a San Michele Salentino, e StarOil, sulla Ostuni-Ceglie Messapica. In alcuni distributori, i carburanti iniziano a scarseggiare.

A spingere gli automobilisti verso le pompe di benzina è l’effetto combinato, come detto, della mobilitazione nazionale degli autotrasportatori, in protesta contro il caro carburanti, e il timore di una congiuntura internazionale legata al conflitto ucraino. In tutta la penisola si vedono le stesse scene.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it