Vittoria pesante contro un avversario fortissimo in in un PalaGentile che finalmente trabocca di entusiasmo.

La Cestistica Ostuni batte il Ruvo di Puglia e blinda il terzo posto a due giornate dal termine della stagione regolare.

Primo quarto da brivido per i padroni di casa che barcollano pericolosamente consentendo agli ospiti di chiudere il primo tempino sul +9 (17-26). Ostuni soffre il pick and roll orchestrato da coach Patella, uno schema che consente a Bagdonavicius di trovare canestri comodi. Ruvo trova anche sei rimbalzi offensivi che regalano seconde opportunità di tiro agli ospiti. Coach Romano butta nella mischia Luca Calabretta, ultimo arrivato in casa gialloblù, bravo a trovare subito sintonia con tutta la squadra.

Nel secondo quarto la musica cambia. L’Ostuni stringe le maglie difensive e, pur con grande fatica, riesce a recuperare lo svantaggio. Si passa dal 27-38 (al 17’) al 36-40 con cui le due squadre vanno al riposo lungo.

L’equilibrio regna sovrano nel terzo quarto. L’Ostuni comincia bene con Sherman (44-41), poi Marchetti ed ancora Bagdonavicius ritrovano la parità proprio sulla sirena della terza frazione (55-55).

Nell’ultimo quarto la mossa vincente di coach Romano che libera Manchisi dal compito di guardare a vista Laquintana. La guardia gialloblù ripaga la fiducia con 13 punti consecutivi (3 triple) che di fatto mettono in cassaforte la sfida. Teofilo e Kadzevicius fanno il resto ed Ostuni festeggia la sesta vittoria consecutiva con gli oltre 1000 tifosi accorsi sulle tribune del PalaGentile.

Qui le interviste a cura di Francesco Pecere

Qui il match

Cestistica Ostuni: Fiusco 3, Calabretta 7, Bruno n.e., Latella 7, Manchisi 18, Teofilo 9, Kadzevicius 17, Sherman 14, Caloia 8, Tanzarella n.e.. All. Romano

Tecno Switch Ruvo di Puglia: Mascoli 5, Marchetti 16, Laquintana 16, Ippedico 2, Eremita, Jovic 8, Gentili, Bagdonavicius 18, Di Salvia 3, De Leo n.e.. Coach Patella.

Arbitri: Calisi di Monopoli e Ranieri di Mola di Bari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...