Cestistica Ostuni 2019

La Cestistica Ostuni torna alla vittoria, nell’anticipo di sabato battuto il Taranto al PalaFiom.

Il periodo nero per il Cus Jonico Basket Taranto continua così come la striscia negativa. Al Palafiom fa festa la Cestistica Ostuni che vince 77-70 una partita equilibrata che si è decisa nell’ultimo quarto quando Sherman (19 punti) e Manchisi (16) sono riusciti a fare la differenza laddove qualche meccanismo d’attacco dei rossoblu si è inceppato sul più bello. Peccato perché con Giovara ancora fermo per infortunio, e tanti acciacchi vari, il Cus sta pagando un grosso dazio alla sfortuna e non basta un Dusels da doppia doppia (23pt+15rb), con Schiano (16pt) a evitare la quinta sconfitta consecutiva, quarta di questo 2019 nero.

Con Giovara, come detto ko, in panca per onor di firma, coach Caricasole parte con Martignago, Simaitis, Dusels, Baraschi e Pannella. Coach Romano risponde con Fiusco, Manchisi, il nuovo Sherman, Caloia e Kadzevicius.

Sherman bagna subito l’esordio con il primo canestro della partita. Dusels risponde di tripla, poi Martignago da sotto, 5-2. Il lungo cussino è scatenato, segna ancora, col canestro di Simaitis il Cus va sul 13-8. Ostuni reagisce subito, Kadzevicius segna la tripla del pareggio, poi Simaitis risponde per le rime ma Sherman è implacabile, 16-15 al break degli arbitri. Baraschi in feedaway, Manchisi di tripla, 18-18. Schiano infila la tripla del nuovo +3 ma il finale di quarto è di Ostuni con la schiacciata di Sherman che fissa il punteggio sul 21-22.

La tripla di Teofilo manda la Cestistica avanti di 4, poi Schiano e Baraschi sempre di tripla rimettono il punteggio in pari, 29-29. Ora la partita è in perfetto equilibri, segna Martignago e pareggia Caloia, 33-33. Prima dell’intervallo Baraschi e i liberi di Simaitis portano Taranto al +4 ma una tripla di Teofilo fissa il punteggio sul 40-39.

Alla ripresa parte meglio la Cestistica con Manchisi e col solito Sherman a +6. Schiano ferma il break ospite, poi Dusels per il -5. Si sbaglia tanto, da una parte e dall’altra, il punteggio resta fermo per diversi possessi sul 44-49. Bitetti e Sherman rompono il digiuno, non la sostanza del punteggio, poi arriva la tripla pesante di Manchisi per il +8 ospite ma nel finale di quarto due liberi di Dusels e una grande intuizione Simaitis to Bitetti dimezzano il gap, 50-54.

Baraschi dalla lunetta per il -2 per un attimo, Manchisi ricaccia il Cus a -5. Taranto torna a forzare in attacco, a Ostuni bastano un paio di canestri di Manchisi e Teofilo per allungare sul +12 e costringere coach Caricasole al time out. Schiano e soprattutto Dusels riportano il Cus a -8 ma una tripla di Teofilo a 3‘ dalla fine sa un po’ di sentenza sulla partita. L’ultimo ad arrendersi è Dusels che va in doppia doppia, magra consolazione, perché Ostuni si porta a casa la vittoria lasciando ancora una volta Taranto a leccarsi le ferite, in tutti i sensi.

CUS JONICO TARANTO – CESTISTICA OSTUNI 70-77

Cus Jonico Basket Taranto: Martignago 8, Simaitis 7, Dusels 23; Pannella, Baraschi 9, Bitetti 4, Giovara ne, Mattei 3, Del Giudice ne, Schiano 16. All: Caricasole.

Cestistica Ostuni: Manchisi 16, Caloia 10, Sherman 19, Kadzevicius 12, Fiusco, Leo ne, Tanzarella 2, Giannotte ne, Bruno 3, Teofilo 15. All. Romano.

Parziali: 21-22, 40-39, 50-54; Arbitri: Francesco Calisi di Monopoli (BA) e Aldo Procacci di Corato (BA). Fuori per 5 falli: Caloia e Teofilo (O); Bitetti (T). Spettatori: 450.

Fonte: PlayBasket.it

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.