La vittoria consente alla squadra del presidente Perniola di conquistare il titolo di campione d’inverno, ma la lotta al primato è ancora apertissima.

Lo scontro al vertice se lo aggiudica la Lupa Lecce che batte la Cestistica Ostuni e continua la corsa solitaria in vetta alla clas-sifica. La vittoria consente alla squadra del presidente Perniola di conquistare il titolo di campione d’inverno. Salentini sempre in vantaggio con qualche affanno nel finale per il disperato tentativo degli ospiti.

Si gioca davanti ad una degna cornice di pubblico con circa 200 tifosi provenienti da Ostuni.
Coach Di Salvatore si affida al solito quintetto iniziale con Sa-lamina, Malaventura, Durini, Brajkovic e Vranjkovic. Sul frontre ostuese coach Romano deve fare i conti con l’assenza di Latella (un mese di stop per un problema ad un ginocchio) e con Manchisi reduce dalla brutta distorsione di domenica scor-sa. Nel quintetto iniziale ci sono Kadzevicius, Teofilo, Fiusco, Leo e Walker. Primo quarto equilibrato fino a 60’’ dalla prima sirena quando i padroni di casa tentano il primo strappo (19-14).

Nel secondo quarto si parte dal 21-14 siglato da Mocavero, prima di un break ostunese di 12-0 che consente agli ospiti di effettuare il sorpasso (21-26 al 15’).
Ci pensa Mocavero con una tripla a riportare il risultato in pa-rità (26-26). Poi grande equilibrio fino alla seconda sirena con il risultato fissato sul 35-35.

Nella terza frazione la Lupa prende in mano il comando delle operazioni. Vranjkovic scalda la mano e la Cestistica fa fatica a rimanere sulla scia dei padroni di casa. Romano gioca la carta Manchisi che prova a dare il suo contributo nonostante le precarie condizioni fisiche. La Lupa controlla bene e chiude avanti di 9 punti la terza frazione (62-53).

L’ultimo quarto è ricco di emozioni. La gara resta saldamente nelle mani della Lupa. La tripla di Durini al 32’ sembra chiudere definitivamente i giochi (68-55), come anche il +11 siglato da Brajkovic a 5’ dal termine. La Lupa si prende una pausa e l’Ostuni ne approfitta per piazzare un 7-0 che vale il -4 (71-67 a 2’ dal termine). In poche parole gara riaperta.

Vranjkovic segna il +6 (73-67), Kadzevicis infiamma il popolo gialloblù con la tripla del -3 (73-70 a 34’’ dal termine). La palla è roven-te. Lecce sbaglia tanto, Ostuni non ne approfitta. Tanzarella sbaglia due tiri liberi, Brajkovic centra i canestri della vittoria.
Vince la Lupa che si conferma la capolista del girone, ma la Cestistica esce a testa alta dal PalaVentura e con la certezza che la lotta per la promozione è apertissima.

Lupa Lecce: Brajkovic 11, Malaventura, Vranijkovic 18, Du-rini 14, Salamina 15, Rizzato n.e., Nolli, Colucci 2, Mocavero 15, Ambrosio n.e. All. Di Salvatore.
Cestistica Ostuni: Fiusco 6, Bruno 3, Petraroli n.e., Manchisi, Teofilo 2, Kadzevicius 9, Caloia 2, Leo 24, Walker 21, Tanza-rella 3. All. Romano.
Arbitri: Ranieri e Stanzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO