Una prova di forza. Senza ombre. La Cestistica stravince lo scontro al vertice contro il Monopoli ed aggancia la formazione barese al secondo posto alle spalle del Lecce.

Era il segnale che il popolo del PalaGentile aspettava per riprendere a sognare, pensando in grande. Una prova di maturità per i ragazzi di coach Romano sempre padroni della gara.

L’avvio della gara è tutto dei padroni di casa. Romano dispone una difesa asfissiante su Paparella, fonte del gioco monopolitano. Sarà la mossa vincente. Gli ospiti vanno in difficoltà e la Cestistica ne approfitta. Leo è in sera-ta anche dalla distanza (12-8 al 4’), poi ci pensa Walker a segnare il primo solco con la schiacciata che manda sulle stelle il PalaGentile (20-12 al 7’). Le due triple di Leo e Kadzevicius consentono alla Cestistica di chiudere la  prima frazione sul +14 (28-14).

Ostuni padrone del campo anche nel secondo quarto con gli ospiti che restano in piedi solo grazie ai punti di Bosjak; per il resto solo Ostuni che va al riposo lungo sul +16 (45-29).

La Cestistica è padrona del campo anche nella terza frazione. Al 23’ la tripla di Latella regala il massimo vantaggio ai padroni di casa (51-31). Il Monopoli prova a reagire con Torresi e Zaric, ma la Cestistica riesce quasi sempre a trovare la via del canestro. Gli ospiti trovano il -13 con Torresi, poi ancora Ostuni con Caloia, Latella e Kazevicis che sulla sirena infila il 65-49.

La gara non cambia nell’ultima frazione. Paparella è imbrigliato nella difesa gialloblù, mentre i padroni di casa non perdono mai la via del canestro. Al 37’ la tripla di Manchisi (76-53) è il colpo di grazia alle speranze degli ospiti. La Cestistica conquista la quinta vittoria consecutiva e si lancia all’inseguimento della capolista Lecce.

Rivedi qui il match e le interviste post gara

Cestistica Ostuni: Fiusco 4, Bruno, Latella 12, Manchisi 7, Teofilo 4, Kadzevicius 18, Caloia 12, Leo 18, Walker 4, Tan-zarella n.e. All. Romano.

Action Now Monopoli: Bosnjak 18, Torresi 16, Annese 10, Paparella 2, Calisi, Bruni, Rollo 8, Miccoli n.e., Zaric 4, For-mica 1. Coach Ambrico.

Arbitri: Lenoci di Massafra e Mitrugno di Mesagne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO