La prima giornata del campionato di Serie C non sorride alla Pallavolo 2000 Orthogea Ostuni, costretta a capitolare sotto i colpi della Casareale Volley Gravina, vittoriosa per 3 a 0 al PalaCeleste della Città bianca.

Un risultato probabilmente troppo severo per i padroni di casa che, nonostante la buona prova messa in campo, non raccolgono punti dal combattutissimo esordio.

I mister Giacomo Viva e Roberto Bianchi scelgono il sestetto formato dalla diagonale Nistri e D.Polignino, al centro Angrisano e Gi.Semeraro, schiacciatori di banda Nacci e A.Polignino con Calamo libero. L’avvio è promettente, dopo l’equilibrio iniziale l’Orthogea scappa sul vantaggio del 16-13 e del 21-16, ma quando c’è da assestare la spallata decisiva per chiudere il set, qualcosa va storto e la Magisport riesce a prevalere 24-26. Nel secondo set i padroni di casa ricorrono in alcuni frangenti alle forze fresche della panchina, con Vinci, Blasi, Bellanova e Cisternino, ma nonostante un parziale piuttosto combattuto, l’allungo decisivo è quello degli ospiti che si portano sul 23-25 e dunque sullo 0-2. Il copione del terzo set torna lo stesso del primo, con l’Ostuni abile e determinato a condurre 16-13 e 21-16, prima di bloccarsi ancora una volta sul più bello, regalando un finale thrilling al Gravina, che ha il merito di crederci fino in fondo e cioè fino al 28-30 che chiude la gara.

Nonostante il risultato finale, la gara inaugurale ha regalato buone indicazioni, spinti dal calore del pubblico amico e consapevoli dei propri mezzi, i gialloblu dell’ Orthogea hanno mostrato ottimi spunti. I dati finali raccontano di una positività in ricezione che si è attestata oltre il 50%, con l’attacco a 43%, merito anche dell’exploit di Adriano Polignino, match scorer con 22 punti. Occorrerà però migliorare il servizio e soprattutto mantenere lucidità sui palloni decisivi, per il resto c’è soddisfazione per quanto messo in campo, come si evince dalle parole di capitan Calamo: «Serve più cattiveria nei momenti decisivi, l’atteggiamento e la mentalità con cui siamo scesi in campo però sono quelli giusti, ci abbiamo messo tanto cuore e tanta grinta e questa è la strada che dobbiamo continuare a percorrere».

Non è andata meglio al gruppo cadetto, tornato battuto per 3-1 dalla trasferta salentina di Leverano (25-20, 22-25, 25-14, 25-15). Sabato prossimo, 4 novembre, i giovani di coach Macelletti ospiteranno al PalaCeleste la Vtt Talsano, per la prima squadra invece appuntamento in contemporanea in trasferta a Castellana contro la Bcc.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO