La Pallavolo 2000 Ostuni ancora ko, al PalaCeleste continua la corsa del Bari

I gialloblu hanno messo in campo ancora una volta tutte le proprie forze assieme ad una buona dose d’orgoglio, ma nulla è servito a rallentare la marcia dei baresi, alla nona vittoria consecutiva.

ostuni bari 4
ostuni bari 4

Si conclude con un’altra sconfitta, l’ottava consecutiva, la diciannovesima giornata del Campionato di Serie B Nazionale disputata nella serata di domenica al PalaCeleste di Ostuni tra l’Orthogea padrona di casa e l’M2G Group Pallavolo Bari, vittoriosa per 3 set a 0. I gialloblu hanno messo in campo ancora una volta tutte le proprie forze assieme ad una buona dose d’orgoglio, ma nulla è servito a rallentare la marcia dei baresi, alla nona vittoria consecutiva.

L’Ostuni conferma la diagonale Balestra – Lotito, schiacciatori di banda capitan Taurisano e Schena, Sabatelli a fare da collante tra i reparti con l’ormai consueta maglia da libero, al centro L’abbate e Angrisano. L’avvio è incoraggiante ed equilibrato, ma sotto 10 a 13 è mister Viva a chiamare il primo timeout. I biancorossi allungano ancora sul 10 a 15, l’Orthogea piazza il doppio ace di Angrisano che costringe anche gli avversari a spendere il primo tempo tecnico a disposizione. Uno scatenato L’abbate mura e butta giù subito dopo il 19 pari, l’M2G fugge ancora con la panchina ostunese a giocarsi il secondo timeout sotto per 19 a 22. Balestra ricalca il doppio colpo di L’abbate e fa 21 a 22, ma il Bari si aggiudica il primo set con l’ace del 22 a 25.

L’Orthogea prova allora a condurre i giochi nel secondo round e ci riesce, almeno fino al doppio vantaggio del 10 a 8, quando il break di tre punti infilati dai dal Bari costringono al timeout. Schena e compagni riacciuffano il 14 pari prima di subire l’allungo ospite che va poi a concretizzarsi nel 19 a 25 dello 0 a 2. Nel terzo set i mister Viva e Bianchi cambiano le carte in tavola, Lotito (migliore dei suoi con 18 punti) va in banda spedendo Schena fuorimano, Lenoci rileva Angrisano, i gialloblu fuggono sul 4 a 1 e chiamano coach Cavalera al timeout. Operazione replicata dall’Ostuni dopo il sorpasso con allungo del 7 a 10. Con la pazienza, la determinazione e l’orgoglio, il controsorpasso dell’Orthogea rincuora i tifosi che animano la riscossa sugli spalti. L’inaspettato 14 a 11 costringe i baresi alla seconda pausa ma, come nei primi due set, il finale si colora di bianco e di rosso: nonostante gli ingressi di Zonno e Blasi, trascinata dai 21 punti di Petruzzelli, l’M2G Group replica il 19 a 25 del definitivo 0 a 3.

Guarda Anche
Scelti Per Te