Nel Pala ‘Vito Gentile’ torna alla vittoria l’Olympique Ostuni

foto olympique 2015
foto olympique 2015

L’Olympique Ostuni festeggia nel migliore dei modi il ritorno al PalaGentile battendo nettamente le Giovani Aquile Rutigliano per 9-3.

Prestazione decisa della squadra di Guarini che soffre nel primo tempo per poi dilagare nella ripresa. Con Boccardi squalificato e Sgura quasi sicuramente out per il resto della stagione le scelte sono obbligate. In campo vanno Di Bari, Calò, Vinci, Quartulli e Fiorentino.

Sentendo finalmente il parquet di casa sotto i piedi l’Olympique parte forte trovando il primo gol dopo quattro minuti con Fiorentino, oggi devastante. Quattro minuti più tardi è Quartulli a segnare il 2-0. Il Rutigliano incassa ma non si disunisce dimostrando di poter far male in ripartenza. Di Bari inizia a fare gli straordinari. La partita si accende nel finale di tempo. Gli ospiti accorciano sfruttando una disattenzione ma vengono ricacciati a due gol di distanza ancora da Fiorentino prima di segnare il 3-2 a tre minuti dal termine della prima frazione.

Nella ripresa l’Olympique parte con l’intento di chiudere al più presto la partita. Passano cinque minuti e ancora Fiorentino spacca la porta trovando il 4-2 che vale la tripletta personale. Due minuti più tardi è Calò a dare sicurezza con il 5-2. Il Rutigliano perde con il passare dei minuti la propria pericolosità non riuscendo quasi mai a impensierire Di Bari. I giallo-blu costruiscono ma sprecano più volte il colpo del ko. A dieci dal termine la spallata che chiude definitivamente il match. Dopo il gol del 6-2 firmato ancora da Quartulli l’Olympique dilaga con Giandonato, Vinci e baby Fumarola arrivando fino al 9-2. Negli ultimi istanti il Rutigliano trova la rete del definitivo 9-3.

Una vittoria importante contro una diretta concorrente per la salvezza che oltre a rilanciare la classifica degli ostunesi (4 punti nelle ultime due gare) alza il morale dei ragazzi di Guarini, tornati alla normalità dopo mesi di sofferenza.  A descrivere la situazione è Quartulli: “Sapevamo che vincere con il Rutigliano rappresentava l’ultima chance per rimanere aggrappati al treno che evita i play-out e siamo contenti per la vittoria. Adesso ce la vedremo contro due squadre fortissime, Molfetta e Canosa. Affronteremo tutti con rispetto ma senza timori, noi non possiamo regalare più nulla. Ora che siamo finalmente tornati a casa possiamo allenarci nelle migliori condizioni dando il 100% fino all’ultimo secondo dell’ultima partita per portare a casa il nostro obiettivo”.

I pareggi provenienti da Cassano (contro il Fuente Lucera) e Monopoli (contro il Jonny Frog) disegnano così la classifica delle squadre in lotta per non retrocedere: Altamura 33, Bisceglie 32, Turi 30, Lucera 29, Olympique 28, Jonny Frog 27, Rutigliano 22 e Monopoli 21 con il Casamassima ormai retrocesso.  A 7 giornate dal termine devono ancora osservare il proprio turno di riposo l’Olympique Ostuni (il 14 marzo), il Fuente Lucera e il Jonny Frog. La bagarre è aperta.

L’Olympique scenderà in campo sabato 7 marzo al PalaPoli di Molfetta contro le Aquile, campioni della fase regionale della Coppa Italia e tuttora impegnati in quella nazionale nonché in piena corsa per la promozione in serie B. La cessione di Mongelli, finito all’Acqua & Sapone in serie A, non ha ridimensionato le ambizioni del team del presidente De Giglio che conta oggi su un Darci Foletto in piena forma.

Ufficio stampa ASD OLYMPIQUE OSTUNI

 

Guarda Anche
Scelti Per Te