Principio d’incendio su una autovettura, con ogni probabilità di natura dolosa. L’allarme, in via Giordano Bruno, è scattato intorno alle 2.

Ore e ore di lavoro per gli agenti del commissariato di Ostuni: indagini serrate per ricostruire l’atto intimidatorio in cui è rimasto vittima la scorsa notte un imprenditore edile della Città bianca. Principio d’incendio sulla sua autovettura, con ogni probabilità di natura dolosa. L’allarme, in via Giordano Bruno, è scattato intorno alle 2.

Provvidenziale  l’intervento degli agenti del Commissariato di Polizia e dei Vigili del Fuoco che hanno evitato che dal principio d’incendio le fiamme si potessero propagare e coinvolgere anche le altre auto presenti nell’area. Un cittadino in maniera autonoma aveva iniziato le fasi di spegnimento del piccolo rogo, che sarebbe partito da un pneumatico. Non si escludono sviluppi a breve nell’inchiesta: il cerchio si starebbe stringendo su una persona sospetta autore del raid incendiario nei confronti dell’imprenditore edile della Città bianca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...