Il candidato sindaco Domenico Pecere ed il Movimento 5 Stelle, dichiarano: «Libertà di scelta anche al ballottaggio».

Restano coerenti con quanto sostenuto in campagna elettorale i candidati del Movimento Cinque Stelle di Ostuni che, in occasione dell’imminente ballottaggio, invitano ciascuno dei propri elettori a votare liberamente.

Al di là dei conteggi matematici sulla presenza o meno di un portavoce in Consiglio, i pentastellati ostunesi si dichiarano estranei a qualsiasi logica di apparentamento politico. Eseguito su cifre e dati non ancora ufficiali, il calcolo relativo all’ingresso del candidato sindaco Domenico Pecere in Consiglio comunale viene usato, da entrambe le parti, come una sorta di arma di distrazione di massa. L’attenzione dei cittadini viene deviata su scenari minori, che influiscono marginalmente sulla composizione del prossimo governo locale.

«Ringrazio i tanti cittadini che hanno creduto nella nostra proposta – dichiara Domenico Pecereun numero importante per il M5S di Ostuni, perché triplica il risultato delle precedenti consultazioni. Sulla stampa, cartacea e online, come anche sui social network, l’attenzione dedicata al nostro risultato mi sembra francamente un po’ eccessiva.

Altri e ben diversi, gli scenari che andrebbero indagati a un passo dalla costituzione di un nuovo governo cittadino. Per questo motivo trovo poco corretto, nei miei confronti e in quelli del gruppo che rappresento, il tentativo di strumentalizzare il nostro risultato elettorale. Chiedo dunque ai due contendenti alla poltrona di sindaco, di non coinvolgerci nella loro propaganda per non condizionare la volontà del nostro elettorato, composto da cittadini che hanno deciso di votare in maniera libera e cosciente».

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.