Elezioni Candidati Sindaco Ostuni Ammnistrative 2019 2

Presentazione delle liste e prima parte dei programmi: aperta ufficialmente la campagna elettorale ad Ostuni.

Chiuse tutte le trattative, per i quattro candidati sindaco, ora l’attualità di sposta sui temi. Nelle scorse ore, le prime uscite ufficiali nella veste di leader delle rispettive coalizioni, per Domenico Pecere dei Cinque Stelle, Guglielmo Cavallo centrodestra, Domenico Tanzarella, blocco di liste civiche e Angelo Pomes, Pd.

Nuova fase avviata con la presentazione anche degli aspiranti consiglieri comunali: il primo a rompere gli indugi è stato Domenico Pecere, che in una conferenza stampa ha illustrato alcuni dei punti che tratterà durante queste settimane di campagna elettorale. Al fianco del candidato sindaco, l’onorevole Valentina Palmisano ed il consigliere regionale Gianluca Bozzetti, entrambi espressione dei 5 Stelle.

Pecere ha nuovamente sottolineato la necessità di avviare un ‘opera di riqualificazione totale a Villanova, in questi giorni alle prese con l’emergenza alghe. Poi la presentazione della squadra di candidati che lo accompagnerà in questa avventura: una squadra rinnovata in gran parte rispetto al 2014. Implementazione della raccolta differenziata ed una città smart che abbini la mobilità sostenibile, rispetti per l’ambiente. «Il nostro programma non è fatto di promesse irrealizzabili ma abbiamo stilato dei punti ben precisi, confrontandoci con tecnici- spiega Pecere- per definire in modo adeguato come realizzare ogni obiettivo prefissato».

Primo incontro ufficiale anche per il candidato sindaco Domenico Tanzarella «Per certi versi, e lo dico con piacere, mi spaventa la competenza, la professionalità e la passione di gran parte delle figure candidate nelle mie liste civiche. Amici di vecchia data, tra cui professionisti stimati in tutta Italia. Abbiamo quasi il 75% di volti nuovi e più donne di quelle obbligatoriamente da candidare. E’ un messaggio chiaro– afferma Tanzarella- quelle che proviene dalle nostre liste, per fare in modo che Ostuni torni ad essere un centro di attrazione, dopo il fallimento dell’ultimo progetto politico del centrodestra».

Apertura ufficiale, nelle ultime ore, anche del comitato cittadino della Lega, alla presenza del candidato sindaco della coalizione, Guglielmo Cavallo e del commissario provinciale Anna Rita Tateo. «L’elettorato di centrodestra si potrà ritrovare in tutte le liste e le personalità candidati nei miei movimenti. Tanta espressione della società civile, un mix anche di esperienza e volti nuovi. La creazione di un nuovo nucleo della Lega è sicuramente benaugurante, anche per il valore della lista allestita. Partiamo –spiega Cavallo- comunque per fare bene con tutta la coalizione».

Progetto nuovo anche per il Partito Democratico, con il candidato Angelo Pomes che punta molto anche sulla sua lista Ostuni è viva, composta da giovani professionisti in gran parte alla prima esperienza politica. «La nostra città parte da qui. Parte dalla sua vitalità, dalla sua forza, dalla sua energia. Quella delle persone che ci vivono, delle ragazze e dei ragazzi che se ne vanno ma che vorrebbero tornare, delle donne e degli uomini che hanno deciso di restare.

Ora dipende da noi, da me in prima persona. Consapevoli e responsabili delle sfide da affrontare con lo sguardo di una nuova generazione impegnata in politica. Questo –afferma Pomes – lo spirito con il quale abbiamo composto le nostre liste».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...