Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata della nostra redazione da Rocco Colucci del movimento civico Uniti per Ostuni.

“L’Anatra Zoppa si Aggrava e l’Amministrazione Comunale di Ostuni va a Casa anzitempo”.

Nei giorni scorsi nel corso del consueto incontro tra i simpatizzanti del movimento civico UNITI per OSTUNI, si è appreso delle intervenute dimissioni di 13 Consiglieri Comunali su 24, dimissioni sottoscritte alla presenza di un Notaio della Città Bianca con l’azzeramento del Consiglio Comunale e conseguente scioglimento anticipato dell’assise Comunale. In verità quanto prontamente diffuso dagli organi di stampa locale non ha destato scalpore poiché i sentori erano già nell’aria da diversi giorni a seguito della mozione di sfiducia protocollata venerdì 01 febbraio sottoscritta da 7 Consiglieri Comunali.

La notizia è stata appresa con soddisfazione da tutti i presenti che hanno ricordato a sé stessi che in occasione delle Elezioni Amministrative del 2014 avevano lealmente sostenuto quella coalizione che seppure con “l’Anatra Zoppa” risultò vincente nella fase del Ballottaggio. L’amministrazione grazie a qualche abile “Pontiere-Tessitore”, nel corso degli anni, ha potuto sopravvivere con diverse e variegate maggioranze, dapprima con l’appoggio esterno del Partito Democratico che determinò l’elezione a Presidente del Consiglio Comunale di un esponente di quel partito per passare poi alla formazione
di una Giunta Comunale “Pseudo Tecnica” che nella realtà dei fatti di tecnico nulla aveva, poiché costituita da 5 Assessori su 7 dichiaratamente appartenenti a quel Partito…… fino a giungere poi nell’Agosto del 2017 con il varo di un esecutivo squisitamente politico tutto in seno al Centro Destra grazie ad un Consigliere Comunale eletto nelle fila del Centro Sinistra e successivamente approdato al Centro
Destra.

Quest’ultima edizione della compagine Amministrativa ha resistito per circa 18 mesi nonostante le note fibrillazioni interne a quella maggioranza che di fatto, almeno una parte di essa medesima, non si riconosce e non riconosce più la leadership del Sindaco proponendo candidati sindaci I alternativi ipotizzando Elezioni Primarie senza però trovare la Forza ed il Coraggio di compiere quell’Atto Politico che è l’A, B, C della politica stessa, ovvero la sfiducia. Che dire, nonostante le amorevoli cure del Veterinario di turno, l’Anatra Zoppa non ce l’ha fatta, la cancrena ha avuto il sopravvento decretando lo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale.

Tutte queste vicende interne al Centro Destra o meglio a ciò che rimane di quel Centro Destra hanno indotto il nostro movimento ad abbandonare la predetta coalizione ed a confluire in una federazione di movimenti civici “distinti e distanti” da tutte le sigle e simboli di Partiti che in occasione delle prossime Elezioni Amministrative sosterrà la candidatura a Sindaco dell’avv. Domenico Tanzarella.

La relazione Politica-Programmatica presentata e discussa è stata condivisa, votata ed approvata alla unanimità dei presenti che si sono dichiarati pronti per affrontare questa nuova sfida ed avvincente Campagna Elettorale ormai imminente con l’auspicio che aldilà del risultato personale dei singoli Ostuni ritorni ad assurgere al ruolo di protagonista rispetto agli altri Comuni viciniori e che sia Ostuni e tutti gli Ostunesi a Vincere con Domenico Tanzarella Sindaco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...