«Anche noi siamo pronti ad andare dal notaio. Quando vogliono. E’ ora però di finirla. Sono stufo di questi giochetti».

Nella serata in cui ufficializza la sua discesa in campo, il consigliere comunale e vicepresidente della Provincia di Brindisi Domenico Tanzarella risponde alla nota degli esponenti di “Rigenerazione” Giuseppe Tagliente e Nicola Santoro, che sabato avevano derubricato a «farsa» la mozione di sfiducia firmata da Christian Continelli e dai sei consiglieri dell’area socialista, invitando l’intero consiglio a presentare le dimissioni davanti ad un notaio, per porre fine all’attuale consiliatura. «In tale modo trasparente si vedrà chi realmente bluffa o ha riserve e che, invece, è sincero, leale e coerente». Così avevano concluso Tagliente e Santoro, aprendo all’ipotesi delle dimissioni di massa dei consiglieri.

«Se vogliono noi siamo pronti ad andare. Ma la smettessero di dire sciocchezze, perché ormai fanno ridere tutti, la pazienza è finita. Io avevo già detto in passato che il Pd fosse la polizza assicurativa per il sindaco Coppola, se a questi si aggiungono Tagliente e Santoro, li facciamo soci onorari. Non continuassero – attacca Tanzarella- a prendere per i fondelli i cittadini ostunesi: ormai sono stati tutti fotografati».

Notaio o mozione di sfiducia, intanto, il consigliere comunale, a capo di un coordinamento di sei liste civiche, ha sciolto la riserva sulla sua discesa in campo, come candidato sindaco, nel corso dell’inaugurazione della sede del movimento “Scelta Sociale”.

«Questa città ha la necessità di un progetto che le assicuri stabilità ed affidabilità, ed una guida autorevole. Dobbiamo avere la forza di cedere quote individuali di piccole e grandi aspirazioni personali, omettendo grandi e piccoli interessi che caratterizzano le lobby di questa città per cederle in favore del valore collettivo e per le esigenze dell’intera comunità. Quello che sta accadendo in questi ultimi giorni – ha dichiarato Tanzarella – è la conferma più eclatante dell’incapacità che si è manifestata in questa città negli ultimi anni. Tutto ciò mi ha portato ad accettare la richiesta che mi è giunta da parte di tutte le forze politiche che fanno parte del coordinamento e da numerosi cittadini».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...