Salta il consiglio comunale sulle varianti di bilancio, maggioranza in panne. Proseguono gli incontri per la scelta del nuovo candidato sindaco del centrodestra.

Ancora problemi nel centrodestra ostunese. La crisi ormai non conosce più tregua, ieri pomeriggio in consiglio comunale l’ennesimo rinvio, non sono state approvate alcune delle varianti del bilancio di previsione. Approvata solo la variazione al bilancio di previsione finanziario 2018/2020. La maggioranza per l’assenza di un consigliere di centrodestra ha dovuto ritirare gli altri argomenti, concordando con l’opposizione l’approvazione dei punti nove e dieci, amplificando ancora di più la frattura con il sindaco Gianfranco Coppola.

Il punto nove riguardava il progetto di manutenzione infrastrutturale del territorio nazionale, una proposta della CIA Agricoltori Italiani, mentre il punto dieci riguardava l’intitolazione dello stadio comunale di Ostuni al calciatore ostunese Nino Laveneziana, prematuramente scomparso nei mesi scorsi.

Intanto nel centro destra continuano gli incontri per l’individuazione del candidato sindaco in vista delle prossime amministrative. Al tavolo delle trattative i gruppi di Noi con l’Italia, Fratelli D’Italia, Lega Nord, Ostuni Tricolore, al momento, avrebbero chiesto una prima disponibilità di massima ad alcuni professionisti tra loro Luigi Barletta 42enne funzionario dell’Agenzia delle Entrate, l’avvocato Michele Conte e l’attuale assessore al turismo Vittorio Carparelli: la scelta avverrà nei prossimi giorni. I partiti e i movimenti di centrodestra con la ricerca del candidato sindaco confermano la volontà di non sostenere per la prossima tornata l’attuale primo cittadino Gianfranco Coppola.

Nel perimetro politico con Lega Nord e Noi con l’Italia potrebbe rientrare anche Forza Italia: da settimane il coordinatore regionale Mauro D’Attis ha avviato una serie di interlocuzioni con i rappresentanti dei partiti del centrodestra. Dialogo che era già iniziato con il coordinatore provinciale Antonio Andrisano: più elementi, così, lasciano pensare ad una convergenza di FI con questa area che non riconosce Coppola come candidato per le comunali del 2019.

In fase di valutazione le scelte dell’associazione Obiettivo Comune che fa riferimento al vicesindaco Guglielmo Cavallo, ma che in questi giorni è impegnata nel ricostruire le basi del suo progetto iniziale, a causa di una serie di divergenze emerse su scelte politiche e amministrative.

Non dovrebbero far parte di questo nuovo progetto, alcuni dei partiti attualmente in maggioranza con Noi Con l’Italia e Ostuni Tricolore, in particolare le liste Puglia Popolare e Noi Ora. Così come anche l’attuale sindaco Gianfranco Coppola, che in più circostanze ha messo a disposizione del centrodestra la sua ricandidatura ricevendo però risposte negative, al momento non dovrebbe scegliere di aderire a questa nuova coalizione, anche dopo quanto avvenuto ieri in consiglio.

Dall’altra parte continuano gli incontri da parte del coordinamento delle liste civiche coordinate dal Consigliere Comunale e Vice Presidente della Provincia Domenico Tanzarella, gli incontri della delegazione del Partito Democratico e il progetto “Vedremo Ostuni”.

Un bilancio del primo giro di consultazioni del Partito Democratico lo ha fatto nella nostra trasmissione Coffee Break Mario Monopoli esponete dei democratici (rivedi qui la puntata). Ospite del Coffee Break di oggi (27 novembre) in diretta alle 14.30 sulla Fan Page di Facebook di Ostuni Notizie, l’avvocato Domenico Tanzarella.

Rivedi qui la seduta odierna

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO