Nasce il movimento civico “Uniti per Ostuni” a fondarlo Giovanni Fedele, Antonio Molentino e Rocco Colucci.

Piero Calamandrei, uno dei padri della Carta Costituzionale, durante un celebre discorso ai giovani, datato 26 gennaio 1955, affermava: ‘’ La politica non è una piacevole cosa. Però la libertà è come l’aria. Ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare, quando si sente quel senso di asfissia che gli uomini della mia generazione hanno sentito per vent’anni, e che auguro a voi di non sentire mai(..), ricordandovi ogni giorno che sulla libertà bisogna vigilare. La Costituzione è un pezzo di carta. La lascio cadere e non si muove. Perché si muova- prosegue Calamandrei – bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile, bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità. Per questo una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla politica ’’. Della Carta Costituzionale che contribuì a scrivere, egli fece un pilastro concettuale e culturale della nuova ‘’religione civile’’ degli italiani, che si nutriva della partecipazione sociale.

Il citato discorso torna ad essere attuale anche oggi, soprattutto ad Ostuni.

Queste forti motivazioni hanno spinto l’Associazione Politica ‘’Il Futuro Ci Appartiene’’, Area Popolare e Democrazia Cristiana a federarsi in un unico contenitore civico e politico denominato UNITI PER OSTUNI, che nasce dall’esigenza di riuscire ad includere, e non escludere, tutti coloro che amano la politica ed i suoi valori sani, ridando entusiasmo ai tanti che ormai si sentono traditi e lontani dai luoghi deputati ad assumere decisioni. Ostuni, in questi ultimi anni, ha vissuto la sua stagione peggiore e valori fondamentali come la militanza, l’impegno, il sacrificio e l’amore per il bene comune, sono stati sacrificati sull’altare del “navigare a vista” e della vacua visibilità personale.

Il Nostro Movimento sarà aperto a tutti coloro, che pur non rispecchiandosi in nessuno dei partiti attuali, si ritrovano nei valori del Partito Popolare Europeo, quali l’Economia sociale di mercato, la sussidiarietà, l’attenzione alle fasce sociali più deboli, l’associazionismo, il no- profit ed il volontariato verso chi ha bisogno. Tutti coloro che vorranno mettere a disposizione della lista e della città, le proprie idee e competenze, saranno i benvenuti in questa nuova avventura, senza preclusioni, senza veti, leader precostituiti e/o calati dall’alto. Appartenenza, impegno, militanza, torneranno ad essere i requisiti più importanti per una comunità che guarda al futuro a testa alta.

Nelle prossime settimane costruiremo, orizzontalmente, un programma amministrativo, cercando di portare idee e progetti concreti in tutti i vari ambiti della vita cittadina: dal Turismo alle Attività produttive, dall’Ambiente al Traffico, dal funzionamento degli uffici ai Servizi Sociali, dall’Urbanistica ai Lavori Pubblici, dall’Arredo Urbano ad un serio piano di dismissione ed alienazione di edifici pubblici, dai Servizi Cimiteriali alle periferie, dallo sport alla cultura, solo per citare alcuni settori dove sarà necessario intervenire radicalmente.

“Uniti per Ostuni”, sarà aperta all’interlocuzione politica con tutti coloro che saranno disposti a lavorare alla costruzione di una Coalizione Civica, capace di dialogare con realtà diverse, accomunate da un programma unitario che sarà quanto mai inclusivo ed aperto, e da un candidato Sindaco che verrà indicato alla fine di questo percorso politico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO