Giuseppe Francioso Direzione Italia
Giuseppe Francioso Direzione Italia

E’ il capogruppo di Noi con l’Italia Giuseppe Francioso a lanciare il primo messaggio alle altre forze politiche dell’attuale coalizione di governo.

«Servono le primarie per scegliere il prossimo candidato sindaco del centrodestra». Dopo il dibattito politico tra Articolo 1, area socialista e Pd, anche alcuni partiti che compongono l’attuale maggioranza provano ad individuare le prime mosse in vista delle amministrative in programma nella Città bianca nella primavera del 2019.

E’ il capogruppo di Noi con l’Italia Giuseppe Francioso a lanciare il primo messaggio alle altre forze politiche dell’attuale coalizione di governo. Le dichiarazioni del rappresentate fittiano sembrano, così, diventare la premessa anche per l’apertura di una nuova fase nel centrodestra ostunese, in cui andrà valutata la posizione dell’attuale primo cittadino Gianfranco Coppola, e se in particolare deciderà nuovamente di essere della partita tra un anno, ed eventualmente in quale ruolo.

«Viviamo in una stagione di fermento nella nostra città: diversi movimenti e persone vogliono occuparsi della cosa pubblica. Ritengo, così, che sia necessario per individuare il candidato sindaco per il 2019, convocare le primarie di coalizione, considerato il fatto- dichiara Francioso- che Coppola ha sempre riferito che avrebbe fatto un solo mandato. Da quello che ci risulta non credo che cambierà idea, e noi vogliamo organizzarci già subito».

Intanto, però, l’attuale maggioranza di governo non avrebbe fissato per i prossimi giorni alcun tavolo politico per affrontare la questione. «Auspico che si possa iniziare a parlare a breve, convocando un confronto aperto tra i partiti. Ribadiamo che noi siamo per le primarie, allargando anche a movimenti civici, non solo di destra, ma vicini all’area moderata». Ipotesi delle primarie, però, che non convince, il capogruppo di Ostuni Tricolore Giuseppe Corona: la lista civica, però, sottolinea che sosterrà questa possibilità dovesse l’intera coalizione propendere per questa scelta. «Riteniamo che la questione va affrontata nei prossimi giorni, anche perché vogliamo capire quali sono le intenzioni del sindaco Coppola, se confermerà quanto detto in precedenza di voler fare un solo mandato. In merito alle primarie, io non sono favorevole, perché ritengo che in questo modo si rischia di sollevare i partiti dalle proprie responsabilità. Il ruolo delle forze politiche deve essere proprio quello di mediare di trovare soluzioni e sintesi. Certo- spiega Corona- se tutta la coalizione deciderà per questo strumento, anche il mio movimento si adeguerà».

Intanto però, seppur in via ufficiosa, anche altri rappresentanti del centrodestra della Città bianca hanno avviato una serie di contatti per prepararsi alle prossime amministrative. Tra questi anche ex assessori delle diverse giunte Coppola. Giovanni Fedele starebbe costituendo un progetto civico, alternativo all’amministrazione uscendo, non avendo condiviso, ormai da quasi tre anni la linea politica messa in campo dai partiti di centrodestra. Così come sono giorni di valutazione anche per il movimento politico “Obiettivo Comune”, rappresentato in giunta dal vicesindaco Guglielmo Cavallo, e che vede all’interno del suo coordinamento tra gli altri l’ex assessore ai lavori pubblici Paolo Pinna. Non è escluso che le amministrative del 2019 possano vedere la partecipazione nelle liste del centrodestra, anche di alcuni assessori della giunta “tecnica”, in carica fino all’agosto del 2017.

Guarda Anche