Giuseppe Tagliente
Giuseppe Tagliente

“Il miglior modo per ripartire è la costituzione di un Coordinamento delle aree politiche che costituiscono il centrosinistra nelle istituzioni”

Dopo quattro anni di immobilismo di un’Amministrazione totalmente incapace di rappresentare interessi e bisogni dei cittadini, tanto da relegare Ostuni, da punta di diamante, a fanalino di coda della provincia e della regione, incombe, con l’avvicinarsi della scadenza della Consiliatura, su ciascuna forza politica l’obbligo di interrogarsi sul futuro della nostra Città.

L’ultimo anno del mandato amministrativo, dopo un periodo di incomprensioni tra le forze del centrosinistra ostunese che appare ormai superato, richiede forte coesione, una maggiore sinergia e, soprattutto, il coordinamento dell’attività delle opposizioni che siedono tra i banchi del Consiglio Comunale.

Dall’unità nell’azione e nell’iniziativa politica può germogliare un centrosinistra nuovo ed in grado di interpretare, con chiavi di lettura innovative e dinamiche, le prospettive di sviluppo che merita il nostro territorio. Noi proponiamo di ripartire dalla Città e dalla sua massima istituzione rappresentativa: il centrosinistra può e deve ritrovarsi nella comunanza dell’iniziativa politica di quest’ultima fase di mandato amministrativo.

Il miglior modo per ripartire è la costituzione di un Coordinamento delle aree politiche che costituiscono il centrosinistra nelle istituzioni, con il compito di costruire una valida e seria alternativa programmatica e politica al pantano e al degrado cui la Città è stata ridotta in questi anni di scellerata amministrazione Coppola, puntando sulla condivisione delle proposte sui singoli temi.

Politiche giovanili, ambiente, opere pubbliche strategiche, pianificazione urbanistica e rigenerazione urbana, servizi sociali, attività produttive e commercio: su questi temi può disegnarsi il solco nuovo dell’unità che il centrosinistra ha il dovere di recuperare, ripudiando logiche del passato, abbandonando vecchi rancori e dannosi personalismi, così da offrire la speranza di una proposta politica nuova, unitaria e di lungo periodo alla nostra Città, nel rispetto delle storie di ciascuno e delle peculiarità di ognuno.

Scelti per te