Dall’amministrazione al via l’assunzione di 8 vigili urbani stagionali. Ecco le parole del sindaco Coppola

L’amministrazione comunale sta predisponendo la variazione al piano occupazionale per l’assunzione in mobilità di otto nuove risorse

Vigili Urbani
Vigili Urbani

Sono sei gli agenti di Polizia Municipale e due gli Istruttori direttivi di vigilanza che verranno assunti a breve dal Comune di Ostuni a tempo indeterminato. Contrariamente a quanto afferma il capogruppo dei socialisti, convinto di mettere in evidenza l’impossibilità dell’ente comunale di effettuare nuove assunzioni di agenti di Polizia Municipale per la stagione estiva, l’amministrazione comunale sta predisponendo dunque la variazione al piano occupazionale per l’assunzione in mobilità di otto nuove risorse, considerata l’impossibilità di procedere ad assunzioni a tempo determinato in base all’interpretazione data dalla Sezione Autonomie della Corte dei Conti.

 

«Se per dieci anni consecutivi si è provveduto all’assorbimento temporaneo di venti unità integrative del corpo locale di Polizia Municipale – dichiara il Sindaco Gianfranco Coppola – quest’anno non è più possibile, stando a quanto disposto dalla Sezione Autonomie della Corte dei Conti, che impone di non superare la media della spesa per assunzioni a tempo determinato avuta nel triennio che va dal 2007 al 2009, che per il nostro comune ammonta a circa centomila euro. Il problema del sottodimensionamento di personale riguarda peraltro l’intero ente. Dall’inizio del mio mandato ad ora, si è provveduto all’assunzione di tre risorse a tempo determinato, tra le quali il funzionario culturale presso la Biblioteca comunale. Al di là di queste nomine quindi, la questione relativa all’integrazione temporanea di ulteriori agenti di Polizia Municipale, per cui sarebbe servito peraltro il doppio dell’importo, si sarebbe presentata comunque, sulla scorta dell’interpretazione data dalla sezione Autonomie della Corte dei Conti. Da questi nuovi elementi di valutazione, è scaturita la volontà di integrare il piano occupazionale con la previsione della mobilità delle otto risorse che andranno a incrementare l’organico del Comando di Polizia Locale, anch’esso da tempo carente, peraltro con contratti a tempo indeterminato che consentiranno di potenziare il Corpo anche durante il periodo invernale con positive ricadute su tutte le attività di controllo del territorio. Infine, con gli introiti provenienti dalle sanzioni notificate per le infrazioni al codice della strada – conclude Coppola – l’amministrazione comunale provvederà a migliorare nel suo complesso il sistema della viabilità urbana ed extraurbana».

 

Nella gestione del personale questa Amministrazione ha inoltre completato la procedura di stabilizzazione a tempo pieno avviata con la precedente amministrazione per sette unità e sono stati stabilizzati un funzionario tecnico di categoria D e un istruttore tecnico di categoria C. Infine, il piano occupazionale già adottato, si sta concretizzando con la pubblicazione di bandi di mobilità per la copertura di un posto da funzionario tecnico (categoria D), un posto da funzionario amministrativo (categoria D), due posti di istruttore amministrativo (categoria C)e nei prossimi giorni infine, sarà pubblicato il bando per l’assunzione a tempo indeterminato del funzionario culturale presso la biblioteca comunale, in modo da liberare almeno quelle risorse da destinare ad assunzioni a tempo determinato.

«Non nascondo che la gestione del servizio di Polizia Municipale, per via delle incombenze legate al normale esercizio delle funzioni assegnate – dichiara l’assessore al ramo Luigi Nacci – risente di evidenti problemi relativi ad una insufficienza strutturale dell’organico. L’obiettivo che si sta dando il mio assessorato, è quello di operare una riorganizzazione sostanziale del Comando, stabilendo il principio che chi indossa una divisa debba innanzitutto vigilare ed essere impegnato il meno possibile in attività di carattere amministrativo. Il territorio di Ostuni, a causa della sua vastità e delle abitudini “incivili” di alcuni residenti e visitatori, richiede un impegno di uomini e mezzi di molto superiore alle attuali disponibilità, e il dover quotidianamente far fronte alle innumerevoli esigenze, crea nella percezione collettiva un senso condivisibile di scarsa attenzione ai cittadini. Questa amministrazione, sta tentando in tutti i modi, previsti dalla legge di far fronte a questi problemi, conscia delle limitazioni imposte dal sistema di governo delle pubbliche amministrazioni, che risente di pesanti tagli strutturali per far fronte alla spending review. Tuttavia, riteniamo sia fondamentale da parte dei cittadini prendere di coscienza in merito al fatto che vivere in comunità necessiti di un adeguato impegno civile e che ciascuno debba vigilare sul proprio territorio».

Comunicato Stampa – Comune di Ostuni

Guarda Anche
Scelti Per Te