Comune di Ostuni
Comune di Ostuni

Il consigliere comunale Nicola Santoro sulle scelte dell’Amministrazione Comunale.

In riferimento al comunicato stampa diffuso dall’Amministrazione Comunale di Ostuni con il quale viene confermato lo svolgimento dei festeggiamenti in programma in onore del Santo Patrono, tengo a precisare quanto segue.

Nel corso della riunione dei capigruppo svoltasi nell’odierno pomeriggio per discutere in merito, presente il Sindaco e gli assessori Maffei e Andriola, ho proposto, in segno di solidarietà e di partecipazione al dolore dei terremotati, di annullare tutti i festeggiamenti, limitando gli stessi unicamente alle cerimonie e alle celebrazioni religiose.
Ho insistito presso i componenti dell’esecutivo affinchè fosse, quanto meno, evitato il festoso spettacolo dei fuochi d’artificio.
La mia proposta è stata condivisa dai Consiglieri Parisi Giovanni e Francioso Emilia.
Leggendo ora il comunicato prendo atto che l’Amministrazione ha invece deciso di procedere regolarmente secondo programma, ritenendo che, in ogni caso, “il silenzio della mancata festa o dei fuochi di artificio o delle manifestazioni canore non riuscirà ad alleviare le sofferenze dei nostri più sfortunati concittadini colpiti dal sisma”.

Nicola Santoro, Consigliere Comunale Nuovo Centro Sinistra Ostunese

POTRESTI ESSERTI PERSO:

2 Commenti

  1. Certamente in una giornata di lutto nazionale sarebbe stato quantomeno opportuno sospendere qualsivoglia festeggiamento, in primo luogo per il rispetto delle vittime e poi per il rispetto dello Stato.
    Comunque non è la luce dei fuochi pirotecnici che ci allontana dai terremotati, ma lo stato d’animo di chi non rinuncia a partecipare ad una festa. Non c’è bisogno che lo imponga un Sindaco con la sua Giunta il rispetto delle vittime , ma dovrebbe partire da ognuno di noi. Non siamo obbligati a partecipare ad una festa se il nostro animo è in lutto.
    Certo che sarebbe stato un bel pensiero se ci si fosse limitati alle cerimonie religiose e magari i nostri cavalieri nella bardatura dei cavalli o nella propria uniforme avessero messo un nastro nero in segno di lutto. Ma ahimè non è accaduto. Speriamo di vederlo stasera. Come speriamo che i nostri dipendenti della Giunta Comunale organizzino un qualsivoglia evento “non festoso” per raccogliere fondi per i nostri connazionali . Magari con una messa in suffragio delle vittime.
    Inoltre visto che le nostre scuole comunali vengono giù ahimè anche senza terremoto, speriamo che il sisma abbia scosso qualche coscienza per riverificarne la capacità antisismica …..

  2. Rivolgendosi a tutti i consiglieri Santoro compreso potreste devolvere un anno dei vostri stipendi e dei vostro gettoni presenza in qualità di consiglieri a favore dei terremotati .sono sicuro che nn sarete daccirdo

Comments are closed.