Dal Patto per il Sud 1 milione di euro per interventi di recupero e restauro del complesso monastico di San Francesco finalizzato alla fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Fabiano Amati“Brindisi, Carovigno, Cisternino, Fasano, Ostuni, San Vito dei Normanni. Sono alcune delle città del brindisino che potrebbero presto godere di un importante finanziamento per il recupero e la valorizzazione di beni immobili di particolare importanza culturale grazie al Patto per il sud, un elenco di proposte presentate dalla Regione Puglia a favore dei beni culturali della provincia di Brindisi”.
Lo dichiara il presidente della Commissione bilancio e programmazione della Regione Puglia Fabiano Amati.
Circa sette milioni di euro per i beni culturali di questa provincia previsti nel Patto per il sud. Questi gli interventi e i comuni interessati:
– Comune Brindisi: 1 milione di euro per la valorizzazione e la fruizione delle torri costiere ‘Torre Testa e Torre Punta Penne’;
– Comune di Ostuni: 1 milione di euro per interventi di recupero e restauro del complesso monastico di San Francesco finalizzato alla fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale;
– Comune di Celle di San Vito: 415 mila euro per il recupero, il restauro e la valorizzazione della  chiesa di San Vito e connessi edifici storici;
– Comune di Carovigno: 676.563,10 euro per interventi di recupero, restauro e valorizzazione del chiostro e prospetto principale del Convento del Carmine Maggiore;
– Comune di Cisternino: 112 mila euro per interventi di recupero e consolidamento della Torre dell’orologio;
– Comune di Erchie, 588.601,73 euro per lavori di restauro e ripristino della biblioteca comunale di Erchie e conversione in spazi polivalenti;
– Comune di Ceglie Messapica: 904.192,48 euro per interventi di restauro, valorizzazione e fruizione del Castello Ducale;
– Comune di Oria: 900 mila euro per il fondo storico librario;
– Comune di Fasano: 965 mila euro per il recupero, restauro e la valorizzazione dell’ex asilo ‘Ignazio Ciaia’ del Chiostro dei minori osservanti in corso Vittorio Emanuele;
– Provincia di Brindisi: 317.300,00 euro per il Museo esperenziale con Spin-off dell’innovazione e della cultura;
– Comune di Mesagne: 959 mila euro per l’adeguamento a norme, valorizzazione e fruizione del castello di Mesagne”.
Il piano degli interventi – conclude Amati – sarebbe quindi importante soprattutto perché si andrebbe a valorizzare un patrimonio immobiliare di rilevanza culturale e storica per il territorio“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...