La Casa della Musica di Ostuni cerca una nuova gestione.

La cooperativa ‘Prisma’ ha lasciato il servizio nelle mani del Comune di Ostuni.

Chiusa la “Casa della Musica” di Ostuni. L’interruzione del servizio, a causa della decisione della cooperativa Prisma di non voler più gestire il centro di aggregazione giovanile, arriva dall’assessore ai servizi sociali del comune di Ostuni Mirella D’Attoma, che sta seguendo da vicino l’intera vicenda. “Si la cooperativa Prisma ha lasciato la gestione.  Ora il primo obiettivo sarà riorganizzare il servizio e contestualmente farlo ripartire”. L’assessore D’Attoma è in stretto contatto con gli uffici ed il dirigente del settore per individuare la soluzione sul futuro del centro: “Tra le ipotesi che stiamo valutando, c’è quella di indire un nuovo bando di gara per avviare la nuova gestione.  In questi giorni prenderemo la decisione definitiva, scegliendo le modalità per riassegnare il servizio. Dopo di ciò andremo a vigilare affinché venga rispettato tutto quanto è inserito nel capitolato. Il nuovo ente deve darci le dovute rassicurazioni, perché noi crediamo molto nelle potenzialità di questo centro”.

 

Guarda Anche
Scelti Per Te