conf_stampa_pilone_Tanzarella2“Forse qualcuno vuole fermare la civiltà? Per quale motivo si vuole impedire che le abitazioni della costa siano dotate di una rete fognaria al posto degli attuali “pozzi neri” decisamente non degni di una città turistica che vuole chiamarsi tale?”.

Il sindaco, Domenico Tanzarella, ha tenuto, pochi minuti fa, a palazzo di città, una conferenza stampa convocata allo scopo di “chiarire tutti gli aspetti dell’impianto fognario al Pilone, di prossima realizzazione da parte dell’Aqp.

Le polemiche che hanno accompagnato la progettazione dell’importante tronco fognario, i ricorsi al Tar respinti da parte dell’autorità giudiziaria ed i continui tentativi di fermare l’iter di un’opera pubblica strategica per tutta la zona nord della costa ostunese, sono stati al centro dell’incontro con la stampa.

Ci sono due questioni sul piatto della bilancia – ha evidenziato il primo cittadino –  da una parte l’interesse pubblico, quello di dare alla città un sistema moderno di raccolta dei liquami, che deve caratterizzare tutta la costa, da Diana Marina al Pilone, per garantire igiene e decoro; dall’altra interessi privati che si contrappongo a quelli pubblici, di chi, avendo delle villette per le vacanze nei pressi delle vasche di sollevamento, oggi si oppone a questo progetto. Eppure tutte le possibili soluzioni alternative le abbiamo prese in considerazione, proponendole all’Acquedotto e alla Regione in sede di conferenza di servizi. Proposte considerate e superate dall’Assessorato all’Urbanistica e dal Tar che ha rigettato il ricorso del consorzio Pilone. Tra l’altro, poi, l’intervento si andrebbe a realizzare in un’area abbandonata, ricettacolo di rifiuti, dove verrà realizzata una vasca di sollevamento che avrà in tutto e per tutto l’aspetto di una villetta, con verde e muretti a secco. Un progetto necessario, per evitare che a tutta la nostra costa continui a vivere in una situazione di illegalità.”

 La Video Dichiarazione del Sindaco, Domenico Tanzarella

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: