Il giorno 3 marzo si sono incontrati i gruppi politici di Ostuni Bene Comune, Ostuni Città Nuova per concordare una comune linea politica in vista delle elezioni amministrative del prossimo 25 e 26 maggio.

I due gruppi esprimono il loro disappunto per l’incredibile capovolgimento di strategia del PD. Questo partito dopo aver imboccato la strada della discontinuità rispetto alla precedente alleanza e dopo aver individuato un candidato sindaco di elevate capacità amministrative, si è piegato in maniera indecorosa a pressioni che probabilmente di politico non hanno nulla. Il PD ha accettato le due condizioni poste dal Sindaco Tanzarella: la ricostituzione della vecchia alleanza e la conseguente giubilazione di Francesco Saponaro come candidato Sindaco.

I due gruppi di fronte a questo vergognoso cambiamento di linea che smentisce impegni politici di grande rilievo , che avevano suscitato l’entusiasmo dei cittadini, invitano quei dirigenti e quel popolo del PD che avevano creduto nella candidatura di Saponaro a confermare la primitiva linea politico-programmatica.

Infatti la strada da percorrere nell’interesse della città è quella di un alleanza di quelle formazioni civiche che avevano già dato il loro pieno consenso alla candidatura di FrancescoSaponaro .

Se questa parte innovativa e progressista del PD non contribuirà a costruire questo  polo progressista e di centro-sinistra, gli elettori di Ostuni si troveranno a dividersi tra due destre berlusconiane: quella ideologica di Coppola e quella molto pratica di Tanzarella.

Comunicato Stampa Ostuni Bene Comune e Ostuni Città Nuova

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...