Riceviamo e pubblichiamo:

Il Partito Democratico, Sel e Ostuni democratica nell’accogliere positivamente l’approccio politico all’introduzione delle linee programmatiche del dottor Francesco Saponaro, il metodo della definizione di un programma elettorale partecipato/articolato e condiviso con cittadini, costituiscono di fatto il “nucleo” di partenza, di quelle forze facente parte della coalizione di centro sinistra, che da subito hanno accettato la proposta dei saggi e condiviso la candidatura di Saponaro.

Queste forze, nel ribadire di non possedere la paternità della candidatura di Saponaro, dopo aver accettato, discusso al proprio interno tra gli organi dirigenziali e condiviso convintamente la proposta proveniente dai saggi, si sono riunite il 23 gennaio per dare il via a quel percorso unitario programmatico che le vedrà protagoniste durante tutta la fase della campagna elettorale per le prossime amministrative 2014. Esprimiamo forte rammarico del cambio di rotta dei Socialisti e delle liste a loro collegate che dapprima hanno sostenuto e propostoci la candidatura di Saponaro e poi, per motivi ancora incerti e poco chiari, la sconfessano come tale.

Con il medesimo documento pertanto, si auspica ancora una volta che il centro sinistra possa ritrovare l’unità al suo interno e nell’attesa di ciò queste forze aprono, evitando altre formule risolutive, la campagna elettorale del dottor Francesco Saponaro e avviano quel percorso di costruzione di programma quanto più condiviso e partecipato da tutte quelle forze, associazioni e gruppi di cittadini che vedono nella persona di Francesco Saponaro, la persona giusta per una nuova fase della politica ostunese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...