Assicurazione auto, via libera agli sconti per chi installa la scatola nera

Novità in arrivo per la RC Auto: il Dl Semplificazioni prevede sconti per chi stipula un contratto con scatola nera.

Novità per la RC Auto, nel 2019 maggiori sconti per gli automobilisti che sceglieranno di installare a bordo la scatola nera.

Le assicurazioni auto sono tra le tematiche affrontate dal Dl Semplificazioni. Un emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle e approvato dalla commissione Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato, introduce l’articolo “Norme di semplificazioni in materia di assicurazione della responsabilità civile per i danni causati dalla circolazione dei veicoli e dei natanti”.

Gli sconti per i contratti con scatola nera sono da tempo una realtà nel campo delle assicurazioni per le auto, ma con il Dl Semplificazioni sono stati ufficialmente autorizzati. L’obiettivo è di ricostruire in modo più fedele le dinamiche dei sinistri e che la black box diventi un deterrente di comportamenti rischiosi. In una parola, si punta su una maggiore sicurezza sulle strade italiane, con l’incentivo di prezzi ridotti.

L’emendamento punta a favorire e semplificare l’applicazione degli sconti e sarà una misura effettiva dopo sessanta giorni dall’entrata in vigore della legge derivata dal Dl Semplificazioni.

Tuttavia non si conosce l’entità degli sconti, se è previsto un minimo o un tetto massimo, e soprattutto non viene specificato l’obbligo di portabilità delle scatole nere. Per avere una riduzione del costo della polizza basterà avere installato la black box su suggerimento della compagnia assicurativa o aver stipulato un contratto che la preveda anche se si è ancora in attesa dell’installazione.

Gli automobilisti, come sempre, hanno il compito di leggere con attenzione tutte le voci del contratto, visto che la scatola nera ha accesso ad alcune informazioni che alcuni vogliono tenere riservate come:

  • Geolocalizzazione;
  • Percorrenza, con tempi in marcia e in sosta;
  • Accelerazione e decelerazione;
  • Marce e stile di guida;
  • I chilometri percorsi;
  • Tutti i sinistri, con data, accelerazioni, luogo e tipologia;
  • Attivazione dei sistemi di sicurezza, come l’airbag.

Fino ad oggi la scatola nera è stata un’aggiunta proposta dalle compagnie assicurative per avere più facilità nella gestione dei sinistri e delle polizze. Avendo accesso ai dati sullo stile di guida dell’assicurato, sui chilometri percorsi, sulle accelerazioni e sulla localizzazione, le compagnie hanno cercato di venire incontro agli automobilisti offrendo il vantaggio di un prezzo ridotto.

La scatola nera fino ad oggi ha costituito un’occasione di utilità per entrambe le parti: le compagnie hanno un quadro chiaro della dinamica dei sinistri e delle abitudini dell’assicurato, e quest’ultimo può risparmiare un po’.

L’emendamento prevede invece un via libera ufficiale che invita le compagnie assicurative a fare sconti maggiori per chi adotta questo sistema, e c’è da aspettarsi che molti più automobilisti si affideranno alla scatola nera avendo diritto a sconti sicuri.

biancaostuni inaugurazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...