Lavori Fibra Ottica
Lavori Fibra Ottica

La fibra ottica giunge ad Ostuni: entro pochi mesi la Città bianca sarà in grado di offrire un collegamento ad internet molto più veloce ed efficiente.

Sono partiti nei giorni scorsi i lavori di posa in opera della fibra ottica nel territorio ostunese. L’arco temporale previsto per il completamento degli interventi è di circa sei mesi. Un progetto che s’inserisce  in un bando regionale per la banda ultra larga (Bul), basato su una dotazione finanziaria di 62milioni di euro circa e finalizzato alla creazione di una rete in fibra ottica che comprende 45 comuni della Puglia. E’ stata Telecom Italia, l’ operatore che ha vinto la gara d’appalto attivata dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel Italia. Nel caso di Ostuni i collegamenti partiranno dai 98 armadi di zona, genericamente definite cabine,  e copriranno oltre il centro urbano anche la zona costiera e il vasto agro presente. Ogni utente verrà collegato alla rete veloce mediante il classico doppino in rame esistente fino al punto di distribuzione di zona , dove da li i dati viaggeranno in fibra ottica fino alla centrale e permetteranno una velocità garantita di 30 Megabyte.  Una volta dotata tutta la rete di dorsali in fibra ottica la banda sarà anche già pronta per la banda ultra veloce da 100 Mega, che in uno step successivo, di interventi limitati solo ad aggiornamenti hardware e piccoli collegamenti terminali, raggiungerà ogni singolo utente anche mediante fibra ottica. Questo permetterà di eliminare definitivamente il cavo in rame che ha rappresentato la colonna portante delle comunicazioni analogiche dagli anni 60 ad oggi. La caratteristica che contraddistingue  le trasmissioni in fibra rispetto a quelle in rame sta nella attenuazione del segnale rispetto alla lunghezza: ciò  fino ad ora ha penalizzato le zone distanti dalla centrale, ovvero aree  di campagna, zona costiera e industriali.  Questo grosso investimento permetterà, quindi, un collegamento  al mondo  esterno, rispettando i canoni della evoluzione della comunicazione mondiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO