Ha preso il via ieri, martedì 22 ottobre, la sesta edizione di Buy Puglia, la tre giorni dedicata all’offerta turistica del tacco d’Italia. Ideata e organizzata dall’agenzia regionale Pugliapromozione, l’iniziativa collega quest’anno 130 buyer selezionati, provenienti da 37 Paesi del Mondo, e 150 operatori turistici locali.

La formula di uno degli eventi di punta è ormai ben rodata e consente di far conoscere, sperimentare e scegliere la Puglia come destinazione turistica, offrendo ai buyer, fino al 25 ottobre, tre intense giornate di travel experience. Suddiviso in otto distinti itinerari, predisposti in altrettante aree della Regione, il Buy Puglia offre a ogni partecipante l’opportunità di conoscere le maggiori attrazioni turistiche di Puglia, tra paesaggio, natura, arte, cultura, enogastronomia, mice (meetings, incentive, congress, events) e wedding.

Protagonisti degli itinerari, alla cui pianificazione ha collaborato anche il Teatro Pubblico Pugliese, i buyer europei provenienti da Germania, Regno Unito, Francia, Spagna, Austria, Paesi Bassi e poi Russia e Turchia, affiancati dai colleghi provenienti da aree di mercato ad alto potenziale di sviluppo come Brasile, Cina, India, Argentina e Nord America.
Ha fatto tappa anche a Ostuni nel primo pomeriggio di ieri, una delegazione composta da otto buyer impegnati nella visita dei principali borghi della Valle d’Itria, che sono stati accolti presso viale Oronzo Quaranta dal sindaco Gianfranco Coppola e dall’assessore alla Cultura e al Turismo Vittorio Carparelli.

«Mi è sembrato doveroso accogliere personalmente i Buyers che Pugliapromozione ha portato in giro per le località più belle di Puglia – ha dichiarato il sindaco Coppola – tra le quali non poteva certo mancare la nostra Città bianca. Come loro stessi hanno avuto modo di constatare, la nostra estate, in termini di flussi turistici, non accenna a concludersi. Dall’inizio di aprile il numero di visitatori presenti non accenna a ridursi, perciò credo si stia concretizzando una destagionalizzazione sempre più imperante».

«Chi opera in campo turistico nella Città bianca – dichiara l’assessore Carparelli – si sta impegnando al massimo per riuscire ad accogliere i visitatori 365 giorni l’anno, come stabilito da Pugliapromozione. Lo dimostra l’adesione bilaterale a iniziative come questa, che vanta una storia lunga ormai sei anni, durante i quali domanda e offerta hanno avuto occasione d’incontrarsi, assicurando al territorio regionale la presenza di un numero sempre crescente di turisti stranieri. Una tendenza che speriamo di riuscire a incrementare, sfruttando la caratteristica diversificazione territoriale che rende la Puglia una terra unica e speciale, che aspetta solo di essere scoperta e conosciuta a fondo. Abbiamo tutte le carte in regola per riuscire a specializzarci nell’accoglienza turistica, come dimostrano questa e altre iniziative volte alla crescita dei flussi in entrata, possiamo indirizzare gli sforzi collettivi verso una reale destagionalizzazione dell’offerta. È questo l’obiettivo che si sono posti, diversi mesi fa, sei Comuni della Valle d’Itria, tra cui Ostuni, con la sottoscrizione del protocollo d’Intesa che vede località simili eppure molto diverse, collaborare per un unico obiettivo: la promozione turistica di un intero territorio».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO