ezio bosso pianoforte
ezio bosso pianoforte

L’arrivo del pianista che ha emozionato gli italiani a Sanremo è stato annunicato dall’assessore Niki Maffei. Ezio Bosso il 17 agosto 2016 al Foro Boario.

Ha commosso tutti con la sua esibizione, tanto che tutto il teatro Ariston si è alzato in piedi e ha regalato una meritata standing ovation a Ezio Bosso. Il pianista, direttore d’orchestra, ex bassista degli Statuto che suona a Londra e nei più prestigiosi teatri del mondo ha emozionato con la sua performance al pianoforte. Il musicista è affetto da una malattia neurologica degenerativa (una forma di Sla) che non limita però la sua creatività. Nelle ultime ore dopo il tutto esaurito nella data di maggio al Petruzzelli di Bari, l’organizzazione Bass Culture, ha annunciato che Ezio Bosso salirà il 17 agosto 2016 sul palco del Foro Boario di Ostuni.

“La musica è come la vita, si può fare in un solo modo, insieme – ha detto Bosso – noi uomini tendiamo a dare per scontate le cose belle. La vita è fatta di dodici stanze: nell’ultima, che non è l’ultima, perché è quella in cui si cambia, ricordiamo la prima. Quando nasciamo non la possiamo ricordare, perché non possiamo ancora ricordare, ma lì la ricordiamo, e siamo pronti a ricominciare e quindi siamo liberi”. Il pianista, che ha scoperto di essere malato nel 2011, ha eseguito al pianoforte “Following a bird”, contenuto nel suo album “The 12th room”, brano che “fa riflettere sul fatto di perdersi per imparare a vivere. Perdere i pregiudizi, le paure, perché perdere il dolore ci avvicina”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...