Premio Sallustio 2015
Premio Sallustio 2015

“Aneliti brevi di foglie, sospiri di fiori dal bosco…”. Dov’è che i fiori possono sospirare? Solo nella poesia: questa è “Falce di luna calante” di Gabriele D’Annunzio, inserita fra altre cinquanta liriche nel bellissimo libretto di Giulio Cesare Viva, “Vivere l’amore”, antologia e commento delle più belle poesie d’amore d’ogni luogo e di ogni tempo, appena pubblicato da Congedo Editore (112 pagine, 6 euro).

Il professor Viva, dirigente scolastico in pensione, salentino, ha raccolto le più belle voci della letteratura d’amore, anche delle storie più controverse (“Tu che come una coltellata sei entrata nel mio cuore tremante…” scriveva Baudelaire), sia quelle classiche, sia quelle italiane, straniere e locali, includendo nel volume anche quelle di vari autori salentini e di due suoi ex studenti.

Il libro, nell’imminenza di San Valentino, verrà presentato alle 18 di sabato 13 febbraio nel Gran Caffè Tito Schipa di Ostuni, a cura della fondazione “Angelo Vassallo” e del Rotary Club Ostuni-Valle d’Itria-Rosa Marina. Ci sarà un te letterario con dolci e pasticcini, e il ricavato del libro verrà totalmente devoluto in beneficenza.

Nel corso del pomeriggio verrà presentata brevemente anche la VII edizione del premio di poesia in memoria di Antonio Sallustio, edicolante, libraio e poeta, scomparso nel 2009. Ogni anno, dal 2010, vengono premiati in Suo onore i giovanissimi poeti del Liceo “Pepe-Calamo” di Ostuni e delle scuole di Cariati (Cosenza).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...