Parte il Glow Festival. Un evento affascinante, in cui protagonista è la luce, che ogni anno attira visitatori e turisti per la sua magica atmosfera

GLOWFestival 2015
GLOWFestival 2015

Parte questa sera la terza edizione del GLOWFestival che illuminerà per tre giorni dalle 21.00 alle 24.00 la città bianca creando una atmosfera incantata e ricca di suggestione.

Di Angela Anglani

Il GLOWFestival è organizzato e curato da GlowArp Studio, dal collettivo “Primitivi digitali” con il Patrocinio del Comune – Assessorato al Turismo. Grazie alla dedizione degli ideatori Luigi Console e Donato Maniello la bianca Ostuni si trasformerà per il terzo anno consecutivo in una grande esibizione di interventi,installazioni, performance ed eventi basati sui fenomeni della luce artificiale, dove designer ed artisti provenienti da tutto il mondo potranno confrontare le loro esperienze sugli effetti affascinanti delle illuminazioni di beni culturali e di spazi pubblici del Centro Storico di Ostuni. “Quest’anno abbiamo deciso di regalare un’esperienza ancora più grande e coinvolgente dichiarano gli organizzatori del festival Luigi Console e Donato Maniello, in quanto il 2015 è stato proclamato dall’UNESCO Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie basate sulla Luce. E il GLOWFestival ha avuto il patrocinio da parte del IYL (International Year of Light), quindi le novità di quest’anno sono molte e tutte finalizzate ad utilizzare la luce come forma artistica partendo da call di video mapping con la scelta di una delle tre location messe a disposizione; mapping 4kids! Possono partecipare i bambini di tutte le età, colorando i tracciati che metteremo a disposizione. Così vedranno il loro disegno proiettato su una delle tre location di video mapping; call per la stampa del gadget in 3D del Festival; call per installazioni che abbiano come tema la luce; BYOB (Bring Your Own Beamer – Porta il tuo proiettore) nel centro storico di Ostuni. Il GLOWFestival ti offre la possibilità di far vedere a tutti cosa sei in grado di fare con il tuo proiettore e computer! Workshop e seminari durante i giorni del GLOWFestival. Altra novità è rappresentata da Macarena e Marcela, due ragazze cilene che cureranno “Finestre di Ostuni”, l’installazione luminosa artistica di vico Mons. Lercario, una traversa di via Bixio Continelli. Del team quest’anno fa parte anche Valentina Calabrese, giovanissima artista napoletana, che ha discusso la sua tesi di laurea in “Applicazioni digitali per le arti visive” all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, supportata da Donato Maniello, docente del corso e relatore, e dallo studio GloWarp, dal titolo: “Art remixed on Michelangelo’s David”. Nel corso dei tre giorni del GLOWFestival ,Daniele Talliente e Pierpaolo Serio di “CREARE” saranno presenti con la serie limitata di gadget ufficiali del Festival, mentre Francesco Ostuni, designer che si è aggiudicato la vittoria vedrà il suo piccolo progetto stampato in 3d dall’azienda ostunese che si occupa appunto di stampa tridimensionale e sarà distribuito durante i tre giorni del GLOWFestival. Le location interessate dal GLOWFestival di quest’anno sono Chiostro San Francesco, il Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale, via Bixio Continelli e Arco Scoppa. Un segnale quello di Donato Maniello e Luigi Console , che deve esser colto e accompagnato dal mondo della luce e non solo, con una visione che guardando al futuro sia anche espressione di fiducia e di opportunità. Con coraggio, impegno e immaginazione. Questa è la Luce!

Guarda Anche
Scelti Per Te