content.php
content.php

Appuntamento domenica 15 marzo alle ore 10,00 – Masseria il Frantoio

Giornata studio per riconoscere le erbe spontanee degli oliveti monumentali condotti con metodi biologici, censiti ai sensi della L.R. 14/2007 sulla tutela del paesaggio degli oliveti secolari di Puglia e oggi candidati a diventare patrimonio UNESCO.

Domenica 15 marzo il Parco delle Dune Costiere, l’Associazione Passo di Terra, la Stilo Editrice e il Consorzio Salentino Olivicoltori CSO, organizzano un’escursione tra i prati degli oliveti millenari della masseria Il Frantoio condotti con metodi biologici per scoprire le varietà di erbe spontanee eduli che la natura può regalarci. L’agronomoFelice Suma autore del libro “La bontà delle malerbe: botanica e tradizione nel piatto” edito da Stilo editrice, ci aiuterà a riconoscere e raccogliere erbe e fiori eduli che crescono alle pendici delle Murge. Buone erbe spontanee che oggi in agricoltura qualcuno considera ancora infestanti, mentre sono ricche di vitamine e sali minerali, e per secoli hanno costituito la base alimentare dell’agricoltore che lavorava nei campi.

Al termine della passeggiata sarà possibile fermarsi a pranzo presso la stessa masseria con un menù a base di prodotti biologici, erbe e fiori selvatici, grandi vini pugliesi e liquori fatti in casa. Il Frantoio è una masseria con il Marchio del Parco e fa parte del Bioitinerario della via Traiana.

Quest’iniziativa del Parco rientra nel progetto di cooperazione internazionale tra Paesi UE del bacino del Mediterraneo “Live your tour – A cross-border network to increase sound and harmonious tourism in Italy, Spain, Lebanon and Tunisia”. Si tratta di un progetto finanziato con il programma europeo di cooperazione ENPI che vede convolti Italia, Spagna, Libano e Tunisia, impegnati nell’attuare programmi sul turismo sostenibile in grado di offrire ai turisti esperienze di viaggio autentiche, fuori stagione e lontane dai flussi turistici convenzionali al fine di generare impatti positivi sull’economia locale partendo dalle risorse naturali, paesaggistiche ed eno-gastronomiche del territorio.

La passeggiata è gratuita. La prenotazione è obbligatoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...