glowfestival_A3“Perchè la luce sia splendente, ci deve essere l’oscurità”. Partendo da questa frase di F. Bacon l’Associazione Primitivi Digitali e gloWArp (www.glowarp.com) – giovane startup innovativa in ambito digitale di Donato Maniello e Luigi Console – porteranno la luce e i suoi risvolti artistici sui beni culturali curando nei giorni dal 19 al 21 Aprile 2014 la seconda edizione del GLOWFestival.

Il GLOWFestival è un Festival Internazionale dedicato ad una particolare forma di realtà aumentata, il “video mapping,” applicata in spazi pubblici e sarà ospitato per l’edizione 2014 nella città di Ostuni. Quest’anno ci sarà una grande novità unica nel suo genere: valorizzare la maggior parte dei beni culturali indoor e dare la possibilità a chiunque di poter essere affascinato da questa tecnica. Questo consente di poter avvicinare tutti alle grandi potenzialità espressive che la realtà aumentata offre anche in termini di spettacolarizzazione perchè permette di trasformare qualsiasi superficie in un display dinamico creando un flusso visuale e illusorio dalle grandissime potenzialità comunicative, che varia da un punto di vista estetico-concettuale in funzione della location e della storia del luogo.

Per partecipare basta collegarsi al www.glowfestival.it  e nella sezione “Open Calls” sono riportate due diversi concorsi: uno relativo al videomapping. Basta leggere le regole di partecipazione (la cui scadenza per l’invio dei materiali è fissata al 10 Aprile 2014), e scaricare i relativi file che servono da guida per realizzare il video finale della durata massima di quattro minuti. Il tema è libero purché ci si attenga ad una storia visiva che abbia senso e coerenza.  L’altro concorso è relativo alla progettazione e stampa in 3D del Gadget del festival. Il glowfestival supporterà i progetti più innovativi che proporranno concetti e nuove idee nel campo del video mapping. Il giorno 12 Aprile 2014 verrà pubblicato sul sito l’elenco definitivo delle opere selezionate le quali verranno proiettate durante i giorni dal 19 al 21 Aprile 2014 presso Chiesa di San Vito Martire di Ostuni dalle ore 21.00 alle 24.00.

La sera del 19 Aprile la giuria sceglierà i tre vincitori che saranno annunciati la sera successiva. La partecipazione è gratuita e aperta ad artisti ed innovatori digitali di tutto il mondo. La prima edizione ha visto la partecipazione di artisti provenienti da varie parti del mondo come: Brasile, dall’Ungheria, Spagna, Polonia e Italia. Lo “schermo tridimensionale” è stato la corte interna del Chiostro di San Francesco in Ostuni, sede del Palazzo di Città. La location della seconda edizione è il bellissimo altare della Chiesa di San Vito Martire sede oggi del Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale. Quest’anno il GLOWFestival amplia la sua offerta permettendo ai tanti curiosi di iniziare a gustare il percorso di luce da dove si concluse l’anno precedente.

Si proietteranno le performance di video mapping dell’edizione 2013 presso il Chiostro di San Francesco mentre salendo per via Cattedrale saranno localizzate delle installazioni luminose dei “Luminaria de Cagna” famosi fratelli pugliesi che esportano in tutto il mondo l’arte della luce a metà tra tradizione e innovazione e una installazione video dell’artista pugliese Raffaele Fiorella. Infine si giunge alla fine del percorso che vede nella sede del Museo la proiezione delle performance selezionate per l’edizione 2014. Infine il GLOWFestival ha fatto richiesta della certificazione volontaria “ecofesta Puglia”, premiata dal Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca e cuore pulsante del progetto “La Tradizione fa Eco- modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi” vincitore del bando Social Innovation.

E’ un omaggio alla luce e ai suoi risvolti artistici. Sarà un festival itinerante e sarà ospitato in sedi archeologiche, nei Musei, in chiese e in tutti i Comuni sensibili alla valorizzazione dei beni culturali con tecniche innovative e all’avanguardia.  L’evento è patrocinato dal Comune di Ostuni. Saranno tre giorni dedicati all’innovazione digitale e all’arte contemporanea.

POTRESTI ESSERTI PERSO: