Gli inquirenti avrebbero in mano alcuni elementi che smentirebbero la tesi che l’uomo ha fornito ai sanitari del presidio ospedaliero ostunese.

Nessun incidente domestico, bensì un accoltellamento volontario: è questi la tesi investigativa da parte degli agenti del commissariato di Ostuni, che stanno indagando sul ferimento di un 48enne della Città bianca già noto alle forze dell’ordine. Gli inquirenti avrebbero in mano alcuni elementi che smentirebbero la tesi che l’uomo ha fornito ai sanitari del presidio ospedaliero ostunese, ai quali si è rivolto nella notte tra sabato e domenica, dopo aver perso molto sangue.

Attraverso l’acquisizione di una serie di indizi i poliziotti avrebbero iniziato a ricostruire l’intera sequenza del possibile ferimento, non accidentale, subito dal 48enne. Analisi dei filmati video dell’area vicine all’ospedale, ma non solo: i detective della Città bianca non escludono sviluppi a breve sull’individuazione dei responsabili dell’intimidazione, degenerata nel sangue, ai danni dell’uomo, grave ma non in pericolo di vita. Massimo il riserbo sul movente. Ci sarebbe comunque stata una lite, dove sarebbe spuntato un coltello, con il quale l’ostunese è stato colpito all’addome. L’episodio sarebbe avvenuto in una strada non molto distante dalla struttura ospedaliera, in pieno centro.

Ai medici il 48enne ha dichiarato di aver avuto un incidente domestico: la gravità delle sue condizioni e soprattutto il punto preciso dove era in atto l’emorragia non hanno convinto i sanitari del pronto soccorso di Ostuni, che come da prassi hanno avviato la segnalazione all’autorità giudiziaria. L’uomo, giunto a fatica da solo, è stato operato nel reparto di chirurgia, con la ferita che avrebbe interessato anche la parte finale dell’intestino. Il 48enne ha perso molto sangue: di qui un complesso intervento anche di sutura da parte dell’equipe medica del reparto, durato tutta la notte.

Contestualmente sono iniziate, dopo la segnalazione alla Procura, le indagini da parte del commissariato di Ostuni. Un’attività investigativa che non si è fermata alle prime sommarie dichiarazioni da parte del ferito, che avrebbe dichiarato di aver avuto un incidente domestico grave, tanto da perdere molto sangue.

Ipotesi, anche per quanto emerso dagli accertamenti sanitari, che sin da subito non ha trovato riscontri. Di qui l’esigenza di approfondire da parte dei poliziotti, cosa sia realmente avvenuto durante la notte tra sabato e domenica, da determinare il ferimento del 48enne.
Indagini complesse quelle avviate da parte degli agenti della Città bianca, ma che potrebbero già aver intrapreso una pista investigativa delineata, verso l’individuazione dei responsabili, di una presunta lite, degenerata poi, nell’accoltellamento.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.