Accusato di aver condiviso con una minorenne immagini pedopornografiche: i genitori di una 17enne presentano una denuncia nei confronti di un uomo della Città bianca.

Rischia di giungere in tribunale, così, una vicenda dai contorni tutta da chiarire e che vede coinvolta anche una ragazza non ancora maggiorenne. Padre e madre della ragazzina, insieme al loro avvocato di fiducia Antonello Anglani, si sono rivolti all’autorità giudiziaria per chiedere che possano essere avviate indagine dopo la scoperta di alcuni fotogrammi ritrovati sul cellulare della minore: in particolare hanno avanzato una querela negli uffici del commissariato di Ostuni.

Spetterà ora ai poliziotti della Città bianca ricostruire l’intera vicenda, e nello specifico il rapporto di presunta complicità passionale, ma non solo, che si sarebbe creato tra l’uomo e la minore. Attività investigativa finalizzata, eventualmente, come richiesto dai familiari dell’adolescente, a far emergere profili penali del comportamento da parte dell’ostunese.

Nella denuncia presentata alla magistratura, il penalista Anglani, avrebbe individuato nell’articolo 630 ter del codice penale, “Pornografia Minorile”, il reato di cui potrebbe essere considerato colpevole l’uomo. In allegato alla querela sono state presentate quattro immagini, considerate come elementi fondamentale di prova della possibile commissione dell’azione illecita, perpetrata ai danni della ragazzina.

L’esigenza di ricorrere all’autorità giudiziaria, per richiedere eventuali provvedimenti nei confronti dell’uomo, è nata da parte dei genitori della minore, dopo essersi resi conto di uno stato di forte agitazione della 17enne. Padre e madre della giovane hanno raccontato ai poliziotti di aver notato in più circostanze che la loro figlia era molto triste, mortificata e poco serena.

Dopo diverse insistenze di chiarimenti la minorenne avrebbe confidato ai genitori del corteggiamento particolare da parte di quest’uomo, che si sarebbe spinto –secondo il suo racconto- anche oltre, inviandole in conversazioni private sui social network, fotogrammi a sfondo sessuale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO